Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è dom 17 dic 2017, 1:08

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




 [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mar 3 set 2013, 22:59 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
Amici del forum salve, oggi mi è arrivata l'ottica per la mia Diana 52 ed è una Hawke Airmax EV 4-12x50 AO con reticolo Map6,
montata su una dampa mount dm60. A corredo dell'ottica c'è un librettino dove indica un programma per calcolare la balistica. Scaricato detto programma vedo che è tutto in inglese quindi capisco poco per non dire niente, tale programmino è Hawke BRC2 v.2.0.4 ..;
la domanda che volevo porre è questa ..:
qualcuno di voi ha mai fatto o visto in lingua italiana una descrizione di come verrebbe usato tale programma o altro programma di balistica ...?
Librettino che allego in pdf
gentilmente rispondetemi :grazie: ciao


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mar 3 set 2013, 23:07 
Non connesso
Maestro di tuning
Maestro di tuning
Avatar utente

Iscritto il: mer 30 mag 2012, 22:39
Messaggi: 4952
Località: roma
Età: 51

Località: roma
Le mie Armi..................: hw 977 depo nikko stirling gameking 4-16x50

cz 200t konus pro 6-24x44

walther lg 400 leupold vx-3 6.5-20x40 efr target

hw 100 s cal. 5.5 nikko stirling nighteater 8-32x44

daystate airwolf 4.5 nikko stirling nighteater 8-24x56

hw 900 5.5 konus pro 3-12X50

edgun matador cal. 6.35 hawke 6-24-44 varmint sf

cz 455 varmint cal. 22 lr konus pro 6-24x44
vai a leggere sul sito di Alessandro che ti allego e' c'e' tutta la spiegazione fatta da lui su come usare il programma...e' ottima come del resto tutto il suo sito !

:cheers:

http://airgunz.altervista.org/ChairGun/Chairgun.php

_________________
saverio66

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Immagine



Immagine
Immagine


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mar 3 set 2013, 23:38 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
:grazie: saverio66 gentlissimo, andrò a vedere ci si sente ciao.-


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mer 4 set 2013, 7:09 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 8:53
Messaggi: 43759
Età: 46

Località: Palermo
Sono 2 programmi diversi :yes:
:cheers:

_________________
.
Immagine

Immagine

Il mio laboratorio

Libera vendita:
- WALTHER LG400 BR - Air Arms S400 MPR - FWB 601 - FWB 300S Junior - HW40

Sistemi di mira:
- Leupold VX3 6.5-20x40 EFR - Sightron SIIISS 10-50X60 FTIRMOA - Weaver V16 4-16x42 - Diottra Walther Sport Match


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mer 4 set 2013, 12:51 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
Si .. lo avevo notato qual è il più facile da capire ..?
Preciso che Chairgun l'ho scaricato e seguendo il sito diciamo che ci si può lavorare piano piano.
Comunque :grazie: :grazie:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mer 4 set 2013, 13:09 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: sab 1 dic 2012, 8:53
Messaggi: 43759
Età: 46

Località: Palermo
ciao usa Chairgun :yes:
:cheers:

_________________
.
Immagine

Immagine

Il mio laboratorio

Libera vendita:
- WALTHER LG400 BR - Air Arms S400 MPR - FWB 601 - FWB 300S Junior - HW40

Sistemi di mira:
- Leupold VX3 6.5-20x40 EFR - Sightron SIIISS 10-50X60 FTIRMOA - Weaver V16 4-16x42 - Diottra Walther Sport Match


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mer 4 set 2013, 21:08 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
:friends: :grazie: essendomi affacciato da poco in questo sport faccio aripetizione tante domade cercando recepire nei migliori dei modi i vostri consigli e insegnamente quindi vi dico fin da ora :grazie: quindi ho queste due domande sulla spiegazione fatta su airgun da Alessandro sulla mini-guida su ChairGun, e pure ad un certo punto parla di ..:

-"scope heigth", ovvero l'altezza dell'ottica è un valore che va inserito il più preciso possibile, e corrisponde alla misura che intercorre fra il centro canna e il centro ottica. La possiamo misurare in modo molto preciso così:
misuriamo il diametro esterno della canna,il diametro esterno dell'ottica e lo spazio che c'è fra canna e ottica; fatto questo prendiamo la metà del diametro della canna, la sommiamo alla metà del diametro dell'ottica e ci sommiamo lo spazio fra ottica e canna e inseriamo il risultato nella casella.

-Servono dati sull'arma e sull'ottica: la velocità media d'uscita del pallino (Muzzle velocity) che possiamo ottenere con un cronografo, meglio se eseguiamo 10 misurazioni e ne troviamo la media.-

Sul secondo punto vi chiedo un grosso aiuto io non ho il cronografo .. quindi come posso ovviare, vi ripeto che ho una diana 52 non depotenziata ...!

Spero di non stancarvi, ma visto che in questo forum ci sono delle persone molte più esperti in materia sono in attesa dei vostri insegnamenti :grazie: infinitamente :grazie: a tutti ciao


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: mer 4 set 2013, 22:45 
Non connesso
Maestro di tuning
Maestro di tuning
Avatar utente

Iscritto il: mer 30 mag 2012, 22:39
Messaggi: 4952
Località: roma
Età: 51

Località: roma
Le mie Armi..................: hw 977 depo nikko stirling gameking 4-16x50

cz 200t konus pro 6-24x44

walther lg 400 leupold vx-3 6.5-20x40 efr target

hw 100 s cal. 5.5 nikko stirling nighteater 8-32x44

daystate airwolf 4.5 nikko stirling nighteater 8-24x56

hw 900 5.5 konus pro 3-12X50

edgun matador cal. 6.35 hawke 6-24-44 varmint sf

cz 455 varmint cal. 22 lr konus pro 6-24x44
ti consiglio vivamente di comprarne uno che sia un combro o un crony perche' altrimenti ti devi arrangiare con il pendolo balistico ma.... :bluwall:

leggi qui
http://www.airgunshooting.it/misuravo.htm
:cheers:

_________________
saverio66

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Immagine



Immagine
Immagine


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: gio 5 set 2013, 8:20 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
Ciao Saverio :grazie: x le indicazione sempre pronte.

Ma dopo avere letto il sito a cui gentilmente mi hai indirizzato, preferisco andare al poligono e trovare qualcuno che possa aiutarmi con un cronografo.-

Quindi riepilogando il tutto ..: quali sono i vari passaggi per calibrare bene una carabina con la sua ottica ..?

:grazie: :friends:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: gio 5 set 2013, 9:46 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: gio 8 lug 2010, 8:02
Messaggi: 9560
Località: roma RM
Età: 56

Località: Roma RM
Le mie Armi..................: BOMBE
Quanto piu si vuol essere precisi tanto piu bisogna attrezzarsi.
Se si vuole usare un programma balistico bisogna avere dei dati, che per quanto concerne la velocita’ lo strumento e’ il cronografo.
Pero’ i dati che si estrapolano da chairgun sono validi, a livello teorico, per le ottiche ed i reticoli hawkee, potrebbero non corrispondere con altre ottiche e poi bisogna vedere a che ingrandimento si lavora, a seconda su quale piano ottico e’ riportato il reticolo.
Comunque la taratura della carabina e’ una operazione piu manuale da fare sul campo, perche’ poi e’ sul campo che vogliamo piazzare quel benedetto mezzo grammo piombo dove vogliamo noi.
Bisogna partire da un’arma in assetto meccanico che dia una ottimale costanza velocitaria individuando per prove anche il pallino giusto come resa sia di costanza che raggruppamento di rosata, e qui son tutte prove.
Una postazione di tiro che permetta un buon appoggio, costante e ripetibile e la stessa cosa per il tiratore che deve saper controllare bene postura, respirazione, dito e forza sul grilletto ecc.
La possibilita’ di misurare esattamente le varie distanze di tiro, a tal scopo serve la fettuccia metrica od altrimenti anche una matassa di spago sufficientemente lunga sulla quale riportare dei riferimenti alle distanze interessate.
Questo permette pure di verificare la precisione del parallasse e della sua scala riportata.
Poi subentra un discorso meccanico di verifica delle varie componenti che se vogliamo essere pignoli arriverebbe a cio’.
Prescindendo dal tiratore ma valutando solamente l’insieme arma, dispositivo di puntamento e relativi accessori.
Dobbiamo valutare l’allineamento di diversi assi.
Quello dell’arma in se rappresentato dalla canna, sulla quale l’ottica va fissata sulla scina, che deve essere anche essa in asse con l’arma.
Su carabine di qualita come le HW che la hanno fresata sull’azione si va abbastanza sul sicuro, altre carabine la hanno riportata e fissata con viti, potrebbero esserci disallineamenti o tendenze ad allentamenti tra le parti.
Gli attacchi, devono essere di qualita’ altrimenti vanificherebbero qualsiasi altro componente.
Li si montano in posizioni differenti intercambiandone il verso sulla scina ed accostandoli verificare che in qualsiasi posizione i vari piani siano sempre perfettamente allineati.
L’ottica, questa ha in pratica 2 assi, quello geometrico/meccanico dato dalla sua struttura, e quello ottico dato dall’allineamento delle lenti tra loro e rispetto alla struttura e che anche questi due devono coincidere.
Non e’ detto che cio avvenga semplicemente portando le torrette di regolazione alzo/deriva in posizione centrale, come anche non e’ detto che ciascun click corrisponda effettivamente al 1/4 od 1/8 di moa come dichiarato.
Per fare questo bisogna avere dei blocchetti rettificati o predisporre qualcosa del genere, sul quale disporre l’ottica con le torrette portate a meta della loro corsa, segnando su un fondale un punto di riferimento sul quale posizionare il centro del reticolo.
Se ruotando l’ottica il centro del reticolo non resta sul riferimento ma gli compie un circolo intorno vuol dire che l’asse ottico non e’ centrato su quello meccanico, si azionano quindi le torrette affinche ruotando il dispositivo non si ottiene la coincidenza dei due riferimenti, ovvero la centratura dei 2 assi dell’ottica.
A questo punto si procede al montaggio dell’ottica sull’arma avendo cura di mettere in bolla orizzontale la carabina e dopo di che allineare la verticale dell’ottica con un flio a piombo posto ad alcuni metri davanti a noi, distanza compatibile con la capacita’ di messa a fuoco.
L’optimum sarebbe disporre di attacchi regolabili, in modo che gli aggiustamenti di alzo e deriva vengano effettuati tramite la regolazione di questi e riservarsi la regolazione fine di pochi click tramite le torrette, in modo da alterare il meno possibile l’allineamento interno dell’ottica, avendo ottimizzato meccanicamente in modo esterno quello ottica/arma
Si passa poi quindi alle prove sul campo, per le quali un programma balistico puo’ aiutare, pero’ piu a livello preventivo che poi la pratica da le conferme.
Partendo da distanze ravvicinate per poi allungarle.
Puo’ essere di utilita’ posizionare alle varie distanze partendo dalla postazione di tiro, delle bacchette con in cima un filo di lana, ci daranno segnale della presenza ed entita di possibile vento, che ci altererebbe i risultati.
Fatto cio’ dovremmo ottenere alle varie distanze nessuna variazione in deriva ma solo in alzo che ci permettera’, scelta una distanza di azzeramento, di individuare quanti click +/- usare alle varie distanze maggiori o minori, o il riferimento ai dot, che pero’ come detto potrebbero variare a seconda dell’ingrandimento in funzione di come e’ realizzata l’ottica.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
le BOMBE sono come i funghi velenosi, mi piacciono da morire


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: gio 5 set 2013, 11:12 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: ven 9 ott 2009, 11:12
Messaggi: 7323
Età: 67

Località: Asola
Condor58 ha scritto:
.... essendomi affacciato da poco in questo sport faccio a ripetizione tante domande...
Credo che se vuoi ottenere da questo sport delle piacevoli ore di divertimento non devi diventare matto e, senza nulla togliere a Tri.ma ( :whink: ) e alla Hawke, limitarti alle cose basilari. Avrai tutto il tempo per affinare l'assetto se e quando vorrai diventare scientifico.
1) Regola le torrette dell'ottica a metà della loro corsa meccanica; molto probabilmente non corrisponderà alla centratura del reticolo ma nessuno ci dice che la scina della carabina sia perfetta, quindi è un male da poco.
2) Vai a leggerti la corretta installazione in bolla dell'ottica sulla carabina http://airgunz.altervista.org/Centratur ... ottica.php e centra la tua. Già che ci sei regola la deriva in modo da tirare sulla linea verticale del bersaglio e spera che l'eventuale aggiustamento vada bene anche variando le distanze altrimenti è possibile che la scina non sia coassiale alla canna.
3) Procurati una scatola "test" di pallini o più tipi diversi e divertiti a trovare quello che raggruppa meglio tirando tassativamente in appoggio. In base alla distanza regola pure l'alzo dell'ottica ma lasciando che i pallini vadano sul bersaglio fuori dal punto dove miri. Interessa la rosata raggruppata e se tiri nel centro con i primi pallini rovini il punto di mira e non sai più se l'eventuale spostamento dipende dalla mira o dalla meccanica. Trovato il pallino che raggruppa meglio regala gli altri a chi ti pare.
4) Vai al poligono e verifica la V0 della carabina con il quel pallino. E' il momento di verificare anche se il motore è costante nelle prestazioni. Se le variazioni velocitarie dovessero essere superiori ai 3-4 m/s è il caso di mettere le mani prima sulla carabina perché non ha senso tabellare l'ottica se la carabina non è costante.
5) Adesso si hanno tutti i parametri necessari per fare una proiezione attendibile della parabola balistica utilizzando CG Pro o BRC2. Quello che emergerà sarà appunto una proiezione che andrà verificata sul campo. Quindi dovrai anzitutto decidere a che distanze intendi utilizzare l'arma (da poligono o da FT/plinking) e il sistema di regolazione dell'ottica (click o basandoti sui dot del MAP6). Nel caso dei dot dovrai decidere la distanza di azzeramento. Fatto questo imposti i dati e ricavi o gli spostamenti in click o le distanze sul reticolo. Stampi quello che ti serve.
6) Adesso finalmente, con la stampata e una biro, puoi andare al banco di tiro e correggere in pratica quanto il programma balistico ha generato in teoria.
Ciao.

_________________
Ennio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: gio 5 set 2013, 16:14 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: gio 8 lug 2010, 8:02
Messaggi: 9560
Località: roma RM
Età: 56

Località: Roma RM
Le mie Armi..................: BOMBE
difatti, oltre a dover menzionare che parte di quanto esposto lo avevi gia detto in un tuo post :handshake: , ma non sono riuscito a ritrovarlo, mi riservavo di dire che di quanto detto personalmente ne metto in pratica solo una parte.
il resto e' tutto piombo sparato sui bersagli ed e' quello il divertimento.
alla fine mettere un po di tiri consecutivi in 1 cent a 20 me e' quello il risultato.
basta mettersi li di pazienza ed alla fine ci si riesce.
come diceva in apertura un libro di testo di quando andavo alle elementari, non ricordo di che materia:
osserva, sperimenta, impara
:cheers:

_________________
le BOMBE sono come i funghi velenosi, mi piacciono da morire


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: gio 5 set 2013, 16:54 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
Penso proprio che Abram abbia ragione, devo proprio iniziare dalle scuole elementari cioè iniziare con tanti tiri messi in sagoma e vedere di sistemare sia la deriva ed in seguito l'alzo. Quindi proverò e proverò finchè non raggiungo questi risultati. Vi saprò dire in seguito e posterò i vari fogli con i tiri effettuati e sarò sempre pronto ad accettare i vostri consigli :grazie: e :complimenti: a voi di come siete preparati e pazienti nello spiegare. :grazie: :friends:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: dom 22 set 2013, 23:26 
Non connesso
Smanettone
Smanettone
Avatar utente

Iscritto il: lun 2 set 2013, 23:36
Messaggi: 197
Località: Cerbara
Età: 44

Località: Cerbara
Le mie Armi..................: Hw 977 thumbhole depo
Hw 30 depo

ottiche:
Hawke Airmax EV 4-12x40 AO
Konuspro T30 3-12x44 NEU
hawke 8-32x56 1/2 mill dot
blauoptik 10-40x56 (da vendere)
Konuspro M30 1-4x24
Konuspro 6-24x44 30/30 ( da vendere )
Konus spot mak2 30-90 x 70
Ho letto il libretto,
fa due distinzioni fra map6 per aria compressa
e map8 per calibri tipo 22 a polvere.
In parole povere ti spiega la teoria del mirino mil dot
per calcolare a varie distanze l'influenza del vento e dandoti
punti di riferimento alle varie distanze.
Per il programma io lo uso e' micidiale
non sbagli di niente se lo setti bene con tutti i dati
certo avere un telemetro e un cronografo aiuta tanto.
Comunque io ho un hw977 la velocità imposto 170 m/sec
il peso del diabolo l'angolo di sito con una livella digitale
e' semplice vederlo.
Poi guardo le fronde degli alberi e tanta esperienza.
Comunque se hai una depo e setti l'ottica al massimo a 12x non di piu'
e abitui l'occhio vedi il diabolo a 50mt tende ad andare pima a sx avvitandosi
in un cerchio passa a destra per tornare a sx.
Comunque se non hai fretta te lo traduco il manuale.
:friends: :cheers:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: lun 23 set 2013, 6:29 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: sab 10 ago 2013, 13:45
Messaggi: 15
Località: caltanissetta
Età: 59

Località: caltanissetta
:handshake: Loryalu :grazie: per averti preso questaincompenza, veramente gentile
non ho premura, come dicevo nei precedenti post ho tanta voglia di imparare anche se già qualcosa viene fuori.
:grazie:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Programma di balistica dell Hawke
MessaggioInviato: ven 6 gen 2017, 17:05 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore
Avatar utente

Iscritto il: sab 12 nov 2016, 14:20
Messaggi: 122
Località: Roma
Età: 50

Località: Roma
Le mie Armi..................: Weihrauch 50s
tri.ma ha scritto:
Quanto piu si vuol essere precisi tanto piu bisogna attrezzarsi.
Se si vuole usare un programma balistico bisogna avere dei dati, che per quanto concerne la velocita’ lo strumento e’ il cronografo.
Pero’ i dati che si estrapolano da chairgun sono validi, a livello teorico, per le ottiche ed i reticoli hawkee, potrebbero non corrispondere con altre ottiche e poi bisogna vedere a che ingrandimento si lavora, a seconda su quale piano ottico e’ riportato il reticolo.
Comunque la taratura della carabina e’ una operazione piu manuale da fare sul campo, perche’ poi e’ sul campo che vogliamo piazzare quel benedetto mezzo grammo piombo dove vogliamo noi.
Bisogna partire da un’arma in assetto meccanico che dia una ottimale costanza velocitaria individuando per prove anche il pallino giusto come resa sia di costanza che raggruppamento di rosata, e qui son tutte prove.
Una postazione di tiro che permetta un buon appoggio, costante e ripetibile e la stessa cosa per il tiratore che deve saper controllare bene postura, respirazione, dito e forza sul grilletto ecc.
La possibilita’ di misurare esattamente le varie distanze di tiro, a tal scopo serve la fettuccia metrica od altrimenti anche una matassa di spago sufficientemente lunga sulla quale riportare dei riferimenti alle distanze interessate.
Questo permette pure di verificare la precisione del parallasse e della sua scala riportata.
Poi subentra un discorso meccanico di verifica delle varie componenti che se vogliamo essere pignoli arriverebbe a cio’.
Prescindendo dal tiratore ma valutando solamente l’insieme arma, dispositivo di puntamento e relativi accessori.
Dobbiamo valutare l’allineamento di diversi assi.
Quello dell’arma in se rappresentato dalla canna, sulla quale l’ottica va fissata sulla scina, che deve essere anche essa in asse con l’arma.
Su carabine di qualita come le HW che la hanno fresata sull’azione si va abbastanza sul sicuro, altre carabine la hanno riportata e fissata con viti, potrebbero esserci disallineamenti o tendenze ad allentamenti tra le parti.
Gli attacchi, devono essere di qualita’ altrimenti vanificherebbero qualsiasi altro componente.
Li si montano in posizioni differenti intercambiandone il verso sulla scina ed accostandoli verificare che in qualsiasi posizione i vari piani siano sempre perfettamente allineati.
L’ottica, questa ha in pratica 2 assi, quello geometrico/meccanico dato dalla sua struttura, e quello ottico dato dall’allineamento delle lenti tra loro e rispetto alla struttura e che anche questi due devono coincidere.
Non e’ detto che cio avvenga semplicemente portando le torrette di regolazione alzo/deriva in posizione centrale, come anche non e’ detto che ciascun click corrisponda effettivamente al 1/4 od 1/8 di moa come dichiarato.
Per fare questo bisogna avere dei blocchetti rettificati o predisporre qualcosa del genere, sul quale disporre l’ottica con le torrette portate a meta della loro corsa, segnando su un fondale un punto di riferimento sul quale posizionare il centro del reticolo.
Se ruotando l’ottica il centro del reticolo non resta sul riferimento ma gli compie un circolo intorno vuol dire che l’asse ottico non e’ centrato su quello meccanico, si azionano quindi le torrette affinche ruotando il dispositivo non si ottiene la coincidenza dei due riferimenti, ovvero la centratura dei 2 assi dell’ottica.
A questo punto si procede al montaggio dell’ottica sull’arma avendo cura di mettere in bolla orizzontale la carabina e dopo di che allineare la verticale dell’ottica con un flio a piombo posto ad alcuni metri davanti a noi, distanza compatibile con la capacita’ di messa a fuoco.
L’optimum sarebbe disporre di attacchi regolabili, in modo che gli aggiustamenti di alzo e deriva vengano effettuati tramite la regolazione di questi e riservarsi la regolazione fine di pochi click tramite le torrette, in modo da alterare il meno possibile l’allineamento interno dell’ottica, avendo ottimizzato meccanicamente in modo esterno quello ottica/arma
Si passa poi quindi alle prove sul campo, per le quali un programma balistico puo’ aiutare, pero’ piu a livello preventivo che poi la pratica da le conferme.
Partendo da distanze ravvicinate per poi allungarle.
Puo’ essere di utilita’ posizionare alle varie distanze partendo dalla postazione di tiro, delle bacchette con in cima un filo di lana, ci daranno segnale della presenza ed entita di possibile vento, che ci altererebbe i risultati.
Fatto cio’ dovremmo ottenere alle varie distanze nessuna variazione in deriva ma solo in alzo che ci permettera’, scelta una distanza di azzeramento, di individuare quanti click +/- usare alle varie distanze maggiori o minori, o il riferimento ai dot, che pero’ come detto potrebbero variare a seconda dell’ingrandimento in funzione di come e’ realizzata l’ottica.

Trima, belli questi blocchetti, dove si possono trovare?

_________________
Alessandro

Immagine


Top
  
 
 [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version