Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è mar 12 dic 2017, 0:00

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




 [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mer 30 dic 2009, 11:24 
Non connesso
Spiombatore professionista
Spiombatore professionista

Iscritto il: sab 29 ago 2009, 11:18
Messaggi: 109
Località: Fino Mornasco Beach (Co)
Età: 31
Salve,

Il quesito riguarda la distanza tra un anello e l'altro sul tubo dell'ottica.
Mi spiego meglio, io ho sempre cercato di posizionare gli anelli il più lontano possibile l'uno dall'altro, vale a dire quello posteriore più arretrato e quello anteriore più avanzato possibile. In questo modo pensavo di ottenere la miglior presa possibile che garantisse anche la maggior stabilità del sistema di puntamento.
Giorni fa ho sentito pareri discordanti. Sembrerebbe quindi che sia meglio bloccare l'ottica subito vicino alle torrette. Una motivazione a favore di questa tesi è che con grandi variazioni termiche, se l'ottica è bloccata alle estremità tende a "bananizzarsi" spostando il reticolo che stà in mezzo. Se invece blocchiamo subito vicino al reticolo, quest'ultimo avrà ben poco da muoversi, tutt'alpiù ci sono piccoli spostamenti di campana e oculare, ma il reticolo resta BLOCCATO...

Io ora non ho più certezze! :speechless:
Effettivamente ho avuto problemi di abbondante errore in deriva in seguito a cambiameti drastici della temperatura...
Che ne dite?

_________________
friend

Anschutz 2025_ FT 16j + S&B FT
Cz 452 LUX
FWB 300
Gaia: Ex-Gamo 610 depo...ormai di gamo resta più poco...


Top
  
 
MessaggioInviato: ven 1 gen 2010, 0:41 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: mar 29 dic 2009, 22:50
Messaggi: 4095
Località: Pontecorvo
Età: 64
... crazy, la temperatura certo può influire, ma non credo che per fare il tiro a segno vai in africa con temperature altissime oppure al polo nord in mezzo ai ghiacci... non credi? Se c'è una variazione di temperatura, questa secondo me, è trascurabile...
E poi faccio sapere altre notizie: full? depo ? che tipo di tiro pratichi? Barattoling? FT ? Oppure tiro meditato con appoggio?
Ciao! :happy:

_________________
Immagine

Weihrauch hw77 k full
Vector Sentinel 10-40X50


Top
  
 
MessaggioInviato: ven 1 gen 2010, 22:34 
Non connesso
Spiombatore professionista
Spiombatore professionista

Iscritto il: sab 29 ago 2009, 11:18
Messaggi: 109
Località: Fino Mornasco Beach (Co)
Età: 31
Bhè ad esempio avevo tarato la carabina un pomeriggio a 15 gradi... e poi la mattina ci siamo ritrovati a un amichevole a -8... 23° di differenza mi avevano cambiato parecchio lo zero....

Ad ogni modo la finalità è FT in Springer Full :cheers:

_________________
friend

Anschutz 2025_ FT 16j + S&B FT
Cz 452 LUX
FWB 300
Gaia: Ex-Gamo 610 depo...ormai di gamo resta più poco...


Top
  
 
MessaggioInviato: sab 2 gen 2010, 0:14 
Non connesso
Maestro di tiro
Maestro di tiro

Iscritto il: dom 27 dic 2009, 10:12
Messaggi: 1622
Località: (isola del liri) -- (FR) Nik " el zorro
Età: 60

Le mie Armi..................: Diana f21to5- diana f21 custom ft- norconia p1 custom ft- fwb p70 full-diana52 full- beretta cal24-
crazyduck ha scritto:
Bhè ad esempio avevo tarato la carabina un pomeriggio a 15 gradi... e poi la mattina ci siamo ritrovati a un amichevole a -8... 23° di differenza mi avevano cambiato parecchio lo zero....

Ad ogni modo la finalità è FT in Springer Full :cheers:


Ciao, premetto che il reticolo dell'ottica su tutte o quasi (a seconda se è in 1° o in 2° focale) si trova vicino all'oculare pressappoco dove c'è la ghiera degli ingrandimenti, quindi c'enta poco con la posizione degli anelli, che secondo me più sono distanti tra loro meglio è x la stabilità del sistema , il problema temperatura di qualcosina influisce,ed influisce anche sulla canna ed il resto della carabina,ma non esageriamo con le teorie,ci sono anchealtri fattori che influiscono in misura maggiore,se poi vogliamo x forza di cose essere perfezionisti.......-
Piuttosto stiamo attenti alla pressione che esercitiamo sul tubo dell'ottica mediante le viti sugli anelli (* ho rovinato ,ma poi riaggiustato e riazotata una konus m30 8.5-32x52,quella con bolla interna) semplicemente perchè aveva poichissima tolleranza il meccanismo interno che fa traslare una lente x la correzione del parallasse e che si trova addossata al blocco torrette,se avessi messo gli anelli più distanti, specie quello anteriore il tubo non ne avrebbe risentito minimamente e l'ottica sarebbe ancora intatta,*** naturalmente ora non avrei potuto postarvi le mie esperienze in merito sigh! :shocked: :sweating: :cry: , stesso problema succede su alcune kalmizar swat edanche su altre ,quindi il mio consiglio è anelli lontano dalle torrette,almeno sulle ottiche col correttore di paralasse sulla 3° torretta-


Top
  
 
MessaggioInviato: sab 2 gen 2010, 10:08 
Non connesso
Maestro di tuning
Maestro di tuning
Avatar utente

Iscritto il: dom 11 ott 2009, 11:10
Messaggi: 4287
Località: Sicilia (Panormus)
Età: 47

Località: palermo
Quoto quanto ha detto Bartolomeo, anche io posiziono gli attacchi agli estremi circa 8 mm dall'inizio dell'ingrossamento della campana e dell'oculare.
Infatti il problema principale è sicuramente la stabilità, anche le nostre ottiche all'atto dello sparo tendono a flettersi lungo l'asse longitudinale.
Bisogna inoltre considerare che effettivamente tutti i metalli tendono ad avere delle dilatazioni maggiormente al variare di estreme condizioni termiche, ma le ottiche sono concepite anche per avere la struttura più stabile possibile al variare della temperatura ( almeno quelle più discrete :smile: )
Inoltre sapevo che, a quanto pare, le ottiche con struttura tubolare in acciaio (generalmente di vecchio tipo, oggi meno commercializzate) erano meno soggette alla dilatazione a differenza di quelle attuali con struttura in lega di alluminio più leggere ma con una dilatazione lievemente maggiore.
Ciao. :hi:

_________________
Chi non ride mai non è una persona seria.
_____________
Gabriele.
_____________________
SICILIA TIRO SPORTIVO[/color] - I FALCHI DI SICILIA - AIRGUNS ITALY TEAM


Top
  
 
MessaggioInviato: lun 4 gen 2010, 0:59 
Non connesso
Spiombatore professionista
Spiombatore professionista

Iscritto il: sab 29 ago 2009, 11:18
Messaggi: 109
Località: Fino Mornasco Beach (Co)
Età: 31
bartolomeo ha scritto:
Piuttosto stiamo attenti alla pressione che esercitiamo sul tubo dell'ottica mediante le viti sugli anelli (* ho rovinato ,ma poi riaggiustato e riazotata una konus m30 8.5-32x52,quella con bolla interna) semplicemente perchè aveva poichissima tolleranza il meccanismo interno che fa traslare una lente x la correzione del parallasse e che si trova addossata al blocco torrette,se avessi messo gli anelli più distanti, specie quello anteriore il tubo non ne avrebbe risentito minimamente e l'ottica sarebbe ancora intatta,*** naturalmente ora non avrei potuto postarvi le mie esperienze in merito sigh! :shocked: :sweating: :cry: , stesso problema succede su alcune kalmizar swat edanche su altre ,quindi il mio consiglio è anelli lontano dalle torrette,almeno sulle ottiche col correttore di paralasse sulla 3° torretta-


Quoto anche io alla grande quest'ultima aggiunta... e quindi mi spinge verso la soluzione :happy:
Anche sulla mia BSA 6-24x44 il problema è lo stesso, non posso stringere seriamente la parte anteriore (rispetto alle torrette) del tubo altrimenti mi si blocca il parallasse... anzi gira a vuoto come se bloccasse una lente interana! il fenomeno è molto meno presente se piazzo l'attacco il più avanti possibile :cheers:
Sembrerebbe che io mi sia risposto da solo alla questione del topic... ma io pensavo fosse solo la mia ottica che faceva sto giochino :laugh:



Infine io mi chiedo allora perchè gli attacchi monopezzo hanno i due anelli così vicini tra di loro???

_________________
friend

Anschutz 2025_ FT 16j + S&B FT
Cz 452 LUX
FWB 300
Gaia: Ex-Gamo 610 depo...ormai di gamo resta più poco...


Top
  
 
MessaggioInviato: sab 23 gen 2010, 18:31 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: mer 7 ott 2009, 16:16
Messaggi: 125
Località: roma
Età: 69
A mio modesto parere la dilatazione termica, che seppure avviene nell'ottica, viene compensata dalla dilatazione termica, della struttura "tutta" della carabina come se fosse un blocco unico, come hà detto anche Bartolomeo di Frosinone. Se il cannocchiale si riscaldasse e la carabina restasse fredda, allora ci potrebbero essere dei broblemi anche se improbabili, data la scarsa lunghezza di un cannocchiale. Fissando gli attacchi distanti fra di loro, invece aumenta la stabilità dell'ottica. Pensate ad un asse lungo 5 metri, sorretto da due persone affiancate l'una all'altra al centrodello stesso, la stabilità dell'asse sarà precaria, mentre invece se le due persone si mettono alle estremita dell'asse, la stabilità sarà massima, ciò e facilmente intuibile credo, senza contare poi ,alla maggiore resistenza ad aventuali colpetti laterali, inevitabili durante l'uso :angel: :whink: A presto.


Top
  
 
 [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version