Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è mar 24 ott 2017, 8:26

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




 [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun 29 mag 2017, 15:50 
Non connesso
Maestro di relube
Maestro di relube

Iscritto il: ven 28 nov 2014, 14:52
Messaggi: 289
Età: 51

Località: Savona
Non riesco a comprendere il motivo per cui questo argomento sia così ingiustamente trascurato, in pratica da tutti, produttori e commercianti compresi.
Con ogni probabilità, per questi ultimi, non ci sono ancora numeri interessanti dal punto di vista economico, anche se ultimamente sembra che la questione stia un po’ migliorando.
Intendiamoci… si può “sopravvivere” anche senza e, forse, è soltanto una mia fisima.

Mi riferisco ovviamente, come da titolo, agli attacchi per cannocchiale regolabili in alzo/elevazione e, nel caso, anche in deriva.

Tali accessori risolvono molti problemi causati da disallineamenti e/o particolari inclinazioni dell’asse della scina rispetto a quello della canna (e, di conseguenza, tra il cannocchiale/linea di mira e la traiettoria del proiettile) ma, a mio parere, sarebbero da prendere in considerazione sempre e comunque, per ogni occasione.

Quante volte abbiamo letto sul forum: “Sto tarando l’ottica alla distanza “X” ma ho dato fondo alla torretta di elevazione (click UP) e colpisco sempre in basso sul bersaglio… cosa faccio?”.
E quante volte abbiamo visto spessoramenti inverecondi degli attacchi, oltre il limite della “decenza”?

Le varie tecniche di spessoramento sono soluzioni che hanno una loro validità (ancora meglio quella del “bedding”) ma che, tuttavia, hanno anche dei limiti oggettivi, se non altro in termini pratici. In ogni caso sono sempre e comunque sconsigliabili per correzioni elevate e particolari inclinazioni.
E poi, diciamola tutta, sono comunque un ripiego, certamente nemmeno tanto bello da vedere…

Il problema da risolvere, quasi sempre, è quello relativo al cosiddetto “barrel drop” (fenomeno usualmente più evidente su certe springer), in cui quasi tutti, prima o poi, si imbattono, complice la balistica tipica delle armi ad aria compressa (parabola di tiro molto accentuata).

In pratica, tutto ha origine dalla diversa inclinazione dell’asse della canna rispetto a quello della scina (su cui poi si fisserà l’ottica): per vari motivi, principalmente progettuali e realizzativi, questi due assi sono posizionati in un certo modo che, spesso, non è quello che si addice alle nostre esigenze di tiro e azzeramento sul bersaglio…
Di conseguenza, per compensare tali “improvvide” inclinazioni, siamo costretti a fare abbondanti compensazioni con le torrette dell’ottica per azzerare ad una certa distanza, peraltro spesso inutilmente, perché nemmeno in questo modo si riesce a raggiungere il risultato voluto.

Senza considerare, poi, che l’aggiustamento massimo dell’alzo di alcune ottiche può risultare piuttosto risicato per il tiro tipico delle armi ad aria compressa, ove occorrono compensazioni per una parabola molto arcuata alle varie distanze di tiro.
Sul mercato, infatti, ci sono parecchi ottimi cannocchiali, di buona marca e prestazioni (ad esempio Bushnell e Weaver), che però forniscono “range” di elevazione molto limitati, decisamente più adatti alle armi da fuoco che alle AC.

In aggiunta, con le attuali armi ad aria compressa (molto più potenti e “calibrate” che in passato) si riesce a praticare, sempre più spesso e con sempre maggiore soddisfazione, il tiro a lunghe distanze (cosiddetto “long range”), per cui gli intervalli di azzeramento sono sempre molto variabili e non è detto che l’inclinazione di fabbrica sia sempre appropriata per le nostre esigenze. Anzi… non lo è quasi mai!

I tiratori più “smaliziati”, inoltre, pur non avendo particolari problemi di disallineamento scina/canna, ricercano comunque la condizione (certamente sempre preferibile) di mantenere il cannocchiale “centrato otticamente” alla distanza di tiro prescelta.
In termini generali, infatti, è sempre meglio montare attacchi e cannocchiale in modo tale che il tubo erettore del reticolo risulti, per quanto possibile, centrato. Nel caso, invece, di un tubo erettore molto spostato dalla sua posizione centrale (torrette “sbandate”) si avrebbe un peggioramento sia della qualità ottica sia dell’affidabilità meccanica delle regolazioni (oltre che una diminuzione del “range” di aggiustamento).
La suddetta condizione, inoltre, permette di conservare sufficienti margini di taratura della torretta dell’alzo, tanto da “coprire” ampi intervalli di distanza dal bersaglio.

Per non parlare, poi, anche dei problemi relativi ai disallineamenti degli assi della canna e della scina sul piano orizzontale e del decentramento dell’asse dell’ottica rispetto all'asse della canna (i due assi, magari, possono risultare anche paralleli ma non coincidenti sullo stesso piano verticale): in questi casi, al variare della distanza di tiro (e, di conseguenza, della regolazione dell’alzo) si avrebbe, di volta in volta, anche uno spostamento in deriva del punto d’impatto sul bersaglio…
Nella circostanza, per eliminare questo tipo di problema e riallineare il tutto è indispensabile utilizzare attacchi regolabili che abbiano anche la taratura della deriva, oltre che dell’alzo.

Questione economica… sgomberiamo subito questo “spauracchio”: è vero che gli attacchi regolabili hanno un costo maggiore ma, alla fine, la differenza di spesa tra un buon attacco normale e uno regolabile (anche solo sull'alzo) si attesta intorno a qualche decina di euro. Si tratta, quindi, di uno “sforzo” decisamente sopportabile e comunque sia è da ritenersi marginale, almeno in relazione al valore complessivo del ns. sistema di tiro (quanto spendiamo per carabine, ottiche ed accessori vari?) e ai vantaggi apportati.
“Per qualche dollaro in più...”

Per tutti questi motivi, a mio parere, gli attacchi regolabili sono preferibili sempre e comunque, già in prima battuta: poche balle... meglio prenderli subito e fatta una volta la spesa si è a posto per sempre, o quasi…

In caso di necessità ti risolvono ogni problema di azzeramento (a qualsivoglia distanza e con qualsiasi ottica) e, se anche non sussistono particolari problemi di “barrel drop”, ti permettono comunque di scegliere in quale punto azzerare, mantenendo l'ottica centrata otticamente e meccanicamente.
Questo consente di "posizionare" a proprio piacimento gli intervalli di regolazione delle torrette, secondo le varie esigenze di tiro e le varie distanze da ingaggiare.

In generale, poi, se tali attacchi sono montati e serrati correttamente, gli stessi mantengono bene le tarature, non si spostano e, quindi , sono piuttosto affidabili. Almeno questa è la mia esperienza.

Dopo questo bel “pistolotto”, per farvi riprendere dal torpore… vediamo cosa offre il mercato, con indicazione dei principali prodotti attualmente disponibili e qualche commento.
Prendo in considerazione soltanto gli attacchi a due pezzi in quanto, a mio parere, sono sempre preferibili rispetto a quelli monopezzo (salvo casi particolari).

B-Square: completamente regolabili in alzo e deriva (utilizzano una sorta di anello Gimbal) e con colonnette di diversa altezza (un po' laboriosi da regolare ma molto efficaci): non sembrano però essere più disponibili (credo che il produttore B-Square abbia avuto qualche problema) e, per mia fortuna, ne ho acquistato qualcuno on-line una decina di anni fa. Attualmente sembra siano stati ri-prodotti dalla ditta americana Sun Optics USA, in versione economica ma non saprei dare indicazioni circa la loro disponibilità e qualità.
http://sunopticsusa.com/adjustable-airg ... se-sm0101/

Sportsmatch:
ATP61 (anelli da 30 mm, scina da 11 mm) e ATP-72 (anelli da 30 mm, scina Weaver), regolabili solo nell'elevazione ma molto semplici, comodi ed efficaci.
ATP65 (anelli da 1”, scina da 11 mm) e ATP66 (anelli da 30 mm, scina da 11 mm), regolabili sia in elevazione sia in deriva.
http://www.sportsmatch-uk.com/products

FX No Limit
Regolabili sono in elevazione, ci sono 4 modelli (anelli da 1” e 30 mm, sia per scina da 11 che Weaver).
http://www.fxairguns.com/2014/04/fx-no- ... opemounts/

Eagle Vision
Infinity FAE-S50 (anelli da 30 mm, scina Weaver), regolabili solo in elevazione, ne ho preso un paio recentemente e mi sono molto piaciuti. Sono ben fatti e robusti, regolabili anche longitudinalmente (con morsetto aggiuntivo basculante). Il produttore realizza anche un attacco monopezzo (FAE-L50), una base particolare anch'essa regolabile in altezza e lunghezza (escursione più ampia).
http://eaglevisioncam.com/index.php?rou ... duct_id=77

Esistono poi altre soluzioni, a mio parere meno soddisfacenti e meno adatte all’aria compressa, tipo gli anelli Barrett ExRings 30 mm (compensazione fissa di 15 o 40 MOA), i Burris XTR Signature Rings con anelli interni a compensazione fissa (0-40 MOA), gli inserti per anelli Hawke da 25 MOA, i Millet Angle-Loc e alcuni US Optics (“regolabili” solo in deriva con doppio morsetto contrapposto sulla scina).

Se qualcuno ne conosce altri… sono ben accetti, ovviamente, nuove indicazioni e pareri (ma anche insulti...).
Sotto a chi tocca!


Top
  
 
MessaggioInviato: mar 30 mag 2017, 13:08 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: mer 7 set 2016, 8:53
Messaggi: 125
Età: 37

Località: Modena
Aggiungo anche questi, un tantino carucci ma molto validi :grin:
Comunque, mi stupisce il fatto che non siano tanto comuni le slitte inclinate per le AC. Io non ne ho trovate, ed una 20 moa, dovrebbe dare solo vantaggi, o no?


Top
  
 
MessaggioInviato: mar 30 mag 2017, 13:08 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: mer 7 set 2016, 8:53
Messaggi: 125
Età: 37

Località: Modena
http://iveyshooting.com/index.php?id_pr ... er=product


Top
  
 
MessaggioInviato: mar 30 mag 2017, 13:26 
Non connesso
Demolitore di carabine
Demolitore di carabine

Iscritto il: ven 17 giu 2016, 15:37
Messaggi: 55
Località: Fagagna
Età: 62

Località: Fagagna
Le mie Armi..................: 850 Airmagnum
Walther CP88
Gamo P85 Socom
Crosman 1077
Weihrauch HW77
CZ200T
CZ455 Evolution
BSA Bucaneer SE 5,5 Full
Dalle stelle alle ........ io su due ZOS 10-40x60 ho trovato questa soluzione da AirGunZ (non mi ricordo la pagina esatta) e funzionano alla meraviglia. :clap: :clap: :clap:


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Immagine
Immagine Immagine ImmagineImmagine ImmagineImmagine


Top
  
 
MessaggioInviato: mar 30 mag 2017, 13:36 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: gio 8 lug 2010, 8:02
Messaggi: 9516
Località: roma RM
Età: 56

Località: Roma RM
Le mie Armi..................: BOMBE
la basetta inclinata ha la sua importanza sul tiro lungo con ottiche di molti x e campane grandi che richiedono una maggiore distanza tra asse dell'ottica e asse della canna.
per una corretta regolazione sarebbe indicato
viewtopic.php?f=151&t=20458&hilit=blocchetti#p280934

_________________
le BOMBE sono come i funghi velenosi, mi piacciono da morire


Top
  
 
MessaggioInviato: mer 31 mag 2017, 10:49 
Non connesso
Maestro di relube
Maestro di relube

Iscritto il: ven 28 nov 2014, 14:52
Messaggi: 289
Età: 51

Località: Savona
A mio parere le slitte o basette inclinate in certi casi sono valide ma hanno anche alcuni "difetti":
- non sono compatibili con le geometrie di tutte le carabine (specie alcune PCP multicolpo);
- hanno un'inclinazione unica e fissa (e tale sarà anche la relativa compensazione);
- aumentano il peso (anche estetico) e rialzano la posizione;
- aggiungono comunque un altro elemento da fissare nel sistema e, se fatte bene, non sono economiche.

A parità di costo (basetta+attacchi), se non meno, si prende un buon attacco regolabile in altezza che, a mio parere, è più versatile ed efficace.


Top
  
 
 [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version