Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è gio 22 giu 2017, 21:27

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




 [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 13:26 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Buon giorno/sera a tutti.

A seguire una breve illustrazione di come realizzare un a trasformazione con serbatoio fisso e caricamento mediante bombola di anidride carbonica della famosa carabina Crosman 1077.
Non mi dilungo sulle caratteristiche della stessa dato che sono state ampiamente trattate e note.
La seguente trattazione mostra una delle tante possibili soluzioni per la trasformazione del fucile.
L'idea nasce dal fatto che l'utilizzo delle bombolette usa e getta è comunque oneroso; mediamente una scatola da 10 pezzi costa sui 10 euro. Inoltre sono da prevedere bombolette di pulizia/lubrificazione che hanno un costo doppio (mediamente 1,50 - 2,00 euro). Lo scarto che si genera, ovvero le bombolette vuote, è consistente e costituisce a mio avviso uno spreco se non avviate al recupero dei metalli.
Vi sono soluzioni di diverso tipo come dicevo; dalla bombola esterna tipo "Air Source" di produzione Crosman che consente l'utilizzo di una bombola da 88 grammi. altre soluzioni sono il frustaggoio esterno da collegare ad una bombola.
La mia idea invece si prefigge due obiettivi:


1) Salvaguardare estetica, dimensioni e peso

2) Non essere vincolato alla bombola mediante tubazione

3) Utilizzare materiali di comune reperimento


Questo ha reso poi necessario degli adattamenti di funzionamento non previsti in fase iniziale di progetto. Nel corso della trattazione si vedrà il perchè.


Il fucile finito si presenta così:


Immagine


Doverosa precisazione: trattandosi di una trasformazione quanto andrò a mostrare è sempre a rischio e pericolo di chi la esegue. Non mi ritengo responsabile di danni a cose e persone derivanti dall'imitazione di quanto mostrato.

Ho diviso i vari passaggi in modo da rendere razionale il tutto.


a) MATERIALI E ATTREZZATURE OCCORRENTI

Per poter realizzare la trasformazione occorrono materiali abbastanza comuni da reperire e attrezzature elettriche manuali. Vale quanto detto in precedenza. Operare con cautela e scrupolo di esecuzione.

[u][u]1) MATERIALI DI BASE: [/u][/u]

- Tubo in ferro diametro esterno 16 mm
- Tronchetto idraulico zincato 3/4"
- Tappi olio 18 x 1,5
- Rubinetto maschio/femmina 1/8"
- Nastro teflon
- Frenafiletti forte
- Grani M4 x 10
- Manicotti 1/4"
- Dadi e rondelle M3
- Boccola 22 x 8 mm
- Tappo incasso 1/8"
- Valvola non ritorno innesto rapido maschio 1/8 NPT
- Carta vetrata 120
- Bomboletta spray nero opaco


2) MATERIALI PER FRUSTAGGIO BOMBOLA

- Raccordo a "T" 1/8"
- Rubinetto 1/8"
- Raccordi e tappi 1/8"
- Tubo alta pressione 1/8" NPT
- Innesto rapido femmina 1/8 NPT
- Manometro 0-100 Bar
- Guarnizione tenuta bombola
- Nastro teflon

3) ATTREZZATURE E MACCHINARI

- Maschi M3
- Filiera M3
- Maschi M6
- Maschi M4
- Maschi M10
- Maschi 1/4"
- Maschi 1/8" - 28 filetti
- Maschi 1/8" NPT (27 filetti per pollice)
- Maschi 3/8"
- Maschi M18 x 1,5
- Seghetto per metalli
- Punte trapano
- Trapano a colonna
- Calibro digitale
- Frenafiletti forte
- Morsa da banco
- Olio da taglio
- Lime fini
- Bombola anidride carbonica con tubo pescante


b) SERBATOIO

La prima cosa da fare per poter realizzare il Crosman 1077 TP è predisposse un serbatoio adeguato sia per capienza sia per tenuta. Inizialmente il mio progetto prevedeva di sfruttare quanto più possibile la meccanica originale, allo scopo di minimizzare le lavorazioni e salvaguardare l'estetica. Il tentativo comunque riuscito, non ripaga delle energie profuse per diversi motivi.
L'idea iniziale era di posizionare il serbatoio all'interno del tubo porta-bomboletta; le dimensioni tuttavia sono difficili da trovare (occorre un tubo 18,5 mm esterno e interno almeno 15 mm). Anche la valvola di carico di ottone si presta male ad essere impiegata.
Conviene quindi realizzare un serbatoio ex-novo che prenda il posto del tubo porta-bomboletta, in modo da avere una capienza adeguata e un montaggio del tutto identico a quello di base.
Per realizzare il serbatoio occorre un tronchetto di tubo idraulico da 3/4 di pollice. Questo tubo ha uno spessore consistente, è realizzato per estrusione (ci sono anche quelli saldati da non prendere in considerazione) e cosa importante, sono zincati internamente ed esternamente. Sono a contatto con l'acqua quindi il ferro è protetto dalla zincatura. L'anidride carbonica è piuttosto aggressiva anche verso i metalli; in pratica in presenza di umidità, l'anidride carbonica )ossido acido) si combina con l'acqua per dare l'acido carbonico che sebbene acido debole è comunque in grado di attaccare i metalli.
L'anidride carbonica la usano in tutti i bar, per produrre acqua gassata secondo lo stesso principio. La prima cosa da fare è tagliare a misura il tubo.
Dopo aver tagliato il tronchetto, occorre realizzare i tappi di tenuta. Considerando il diametro, la cosa più conveniente è impiegare i tappi di scarico della coppa olio, che hanno dimensione M18 x 1,5 mm. Chiaro che da soli non entrano, occorre filettare le due estremità con i maschio opportuni.


Immagine


Immagine


I tappi sono muniti di flangia sporgente. Questa va ridotta di diametro mediante tornitura. Occorre fare questa lavorazione altrimenti il tubo non passerà nella fascetta di collegamento canna-serbatoio.

I tappi hanno la sede per il chiavino a brugola; sfruttando queste sedi si provvede a forare passante in modo da realizzare da un lato l'innesto per la valvola di non ritorno maschi, dall'altro quello per un nipples di collegamento.
La difficoltà è che i due pezzi hanno passi diversi. Occorre filettare 1/8 NPT (27 filetti) la sede per la valvola di non ritorno, mentre per sfruttare raccorderia standard e di comune reperimento, occorre filettare l'altro lato con un maschio 1/8 28 filetti.
I due tappi vanno avvitati con coppia adeguata e posizionati mediante abbondante frenafiletti forte per garantire la tenuta del gas.
La valvola di non ritorno che ho impiegato è del tipo "senza molla" per cui occorre prestare attenzione a non forare completamente il tappo in modo da realizzare la battuta dello stantuffo.
Anche sulla valvola va applicato frenafiletti o in alternativa nastro di teflon
Conviene prevedere un collarino per poi montare un tappo di chiusura sulla valvola.
Il serbatoio finito e collaudato si presenta così:


Immagine


c) VALVOLA DI CARICO

Il Crosman 1077 è munito di una valvola di carico in ottone posta sul fondo del tubo porta bomboletta. Questa valvola svolge tre ruoli:

1) Forare la bomboletta

2) Mantenere la tenuta del gas (guarnizione di tenuta)

3) Inviare il gas in pressione alla valvola di sparo.

Il pezzo originale ha diversi punti deboli che sono ben noti. Con l'uso il gommino di forzamenrto si spacca facendo fuoriuscire tutto il gas dalla bomboletta. Non sempre il ricambio è disponibile.
Inoltre il gas è trasferito mediante una tubazione interna in ottone da 3 mm. Questa tubazione è tenuta in sede solo da una boccola calibrata, da un o-ring e dalla carcassa stessa che chiude tutto...un pò poco come sistema.
In origine l'idea era quella di sfruttare la valvola stessa con il suo fissaggio del tubo originale per minimizzare il lavoro. Perdite continue e malfunzionamenti hanno poi portato alla realizzazione di un pezzo ex-novo con giunzioni filettate tra corpo valvola e tubo.

La valvola in se altro non è che una boccola. Eliminando completamente il tubo la si può realizzare usando una boccola da 22 mm esterno e 8 mm interno. La si trova dai meccanici smontando qualche braccio sospensione vecchio. é più comune con foro da 10 mm. In tal caso occorre fare una riduzione.


Immagine


La boccola va filettata da entrambi i lati con maschio 1/8". In questo modo da un lato la si congiungerà al serbatoio, dall'altro invece va tappata con un tappo a incasso conico sempre da 1/8". In alternativa si può filettare M10 e chiudere con un bullone o un grano tagliati a misura.
Chiaramente occorre sigillare il tutto con frenafiletti forte e applicare coppia di serraggio elevata.


Immagine


Immagine


Laddove non si trovasse la boccola con foro interno da 8mm si può impiegare quella da 10 mm più comune; occorre in questo caso valutare se passare a raccorderia da 1/4" oppure innestare una riduzione 1/4" - 1/8"

Il corpo della valvola va forato in corrispondenza dell'innesto del tubo di ottone a "L".
Il tubo essendo 3mm esterno va filettato con filiera M3, e il foro (2,4 mm di diametro) va filettato con maschi M3.
La tenuta dell'accoppiamento è poi effettuata mediante frenafiletti forte.


Immagine


Questo sistema permette di avere unità separate e smontabili indipedentemente l'una dall'altra. Il serbatoio e la meccanica sono due pezzi staccabili rapidamente.


d) CANNA

Chiunque abbia usato un 1077 ha notato immediatamente due cose:

1) La canna è intubata e balla allegramente

2) A dispetto di questo la precisione è notevole
Ecco quindi che la canna originale (corta e graziata) deve essere sostituita con qualcosa di migliore. Ho eliminato le inutili e ridicole mire meccaniche realizzando una canna dritta e senza niente.

Per fare il lavoro ho utilizzato il sistema a "Matrioska"...partendo dal tubo esterno ho infilato l'uno nell'altro tanti tubi fino ad ottenere il diametro (8mm) della canna rigata interna.
La canna esterna ha un diametro pari a 16 mm esatti. Trovato un tubo di ferro (non di alluminio) lo si taglia a misura. Io ho utilizzato 51 mm di lunghezza, dato che 10 mm vanno ad essere innestati nella carcassa. Restano fuori giusto 50 cm di canna.


Immagine


La canna va provata prima di proseguire


Immagine


A questo punto prima di passare all'operazione di brunitura, occorre lucidare a mano tutto il tubo...


Immagine


Occorre che il tubo sia di ferro altrimenti non si può brunire facilmente. Utilizzando uno spezzone si effettuano delle prove di finitura.


Immagine


Ci sono diversi metodi per brunire una canna. Ci sono prodotti chimici applicabili a freddo (che se usati male fanno arrugginire tutto subito). Io ho impiegato la maniera tradizionale ovvero a caldo e con sali chimici, ma...attenzione è una cosa complicata da fare.
La canna finita viene così:


Immagine

Immagine


e) CARICAMENTO GAS[/u][/b]

A questo punto il sistema è completo (quasi), e può essere messo in pressione. Operare sempre con massima attenzione e verificare che il fucile sia scarico. Meglio rimuovere il caricatore.
Per caricare il gas, occorre collegare il fucile alla bombola ad alta pressione, mediante i raccordi ad innesto rapido.
Fatto questo si allenta la manichetta e si fa entrare il gas nel serbatoio. Se tutto va bene...non si sentono perdite e sfiati.
Dopo alcuni secondi il serbatoio è pieno e si può rimuovere la frusta.
Questa è un'operazione da seguire con attenzione. PRIMA di scollegare la frusta occorre scaricare la pressione tra la valvola di non ritorno e la bombola, agendo sul rubinetto di scarico montato sul raccordo a T.
Se non si fa questo,

1) Il disinnesto risulta difficoltoso a causa della forte pressione

2) La frusta parte con violenza e può ferire l'utilizzatore.


Immagine


Occorre impiegare bombole del tipo con "tubo pescante". Queste bombole sono del tutto uguali alle bombole "normali" con la sola differenza che la valvola è dotata di un tubo che pesca dal fondo della bombola e non dalla sommità.
Perchè questo? Semplice poichè per come è costituita l'anidride carbonica e guardando il suo diagramma di stato ci si accorge che fino a che vi è fase liquida si mantiene costante la pressione.
Ma non entro nel dettaglio.
Utilizzando invece la bombola standard si caricherà solo il gas con ovvie conseguenze. In questo caso la pressione calerà rapidamente colpo dopo colpo. Si ottiene la situazione del fine bombola.
Attenzione. C'è chi utilizza estintori per queste operazioni. Un estintore ad anidride carbonica è di fatto una bombola TP; tuttavia la valvola non è predisposta per un utilizzo ad aperturra graduale, ma istantaneo il che rende piuttosto poco agevole l'operazione.
Meglio sottoscrivere un contratto di fornitura (circa 40 euro anno di noleggio bombola) e farsi ricaricare di volta in volta la bombola (18 euro circa + IVA) ed avere una bombola sicura da impiegare.


Immagine


Immagine


f) OPERATIVITA'

Tutto quanto esposto fino ad ora è valido e funzionale, ma l'impiego del serbatoio fisso con bombola impone degli adattamenti necessari. Utilizzando il fucile in questa maniera, emergono tre inconvenienti:

1) Non è possibile impiegare bombolette lubrificanti

2) Non si può scaricare la pressione residua

3) Vi è enorme differenza di pressione tra i primi colpi e gli ultimi


Le armi ad anidride carbonica necessitano di lubrificazione, pena distruzione degli o-ring. Cosa che puntualmente avviene al 1077.
Per poter inserire del lubrificante occorre realizzare u serbatoio di contenimento e carica in modo da poter sfruttare lo stesso sistema delle bombolette di pulizia in commercio.
Realizzare il serbatoio è semplice, occorre una prolunga da 1/8" per il corpo ed una valvola di non ritorno (senza lo stantuffo) oltre che un innesto rapido.
Trattandosi di olio meglio utilizzare una siringa in vetro con ago in acciaio da 2,5 mm.


Immagine


Immagine


Immagine


In questo modo si risolve il primo problema.

Per evitare gli sbalzi di pressione conviene interporre tra il serbatoio e la valvola di ingresso un rubinetto. In questo modo il flusso di gas diviene più regolare.


Immagine


Immagine


Adottando il rubinetto è anche possibile fare in modo di scaricare la pressione residua. Infatti, operando la chiusura tiotale dello stesso, si esclude l'alimentazione alla valvola di sparo. E' sufficiente sparare 1-2 colpi a vuoto per portare la pressione a zero.

A questo punto però onde evitare di dover smontare ogni volta la calciatura conviene praticare un foro in corrispondenza dell'innesto del rubinetto ed agire dall'esterno mediante una pinza a becchi lunghi o un attrezzo specifico costruito. Si può recuperare la levetta del rubinetto stesso e collegarla ad un'asta.


Immagine


La calciatura forata, va chiaramente chiusa con un tappino.


Immagine


Immagine


Immagine


Immagine

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 14:11 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Non si vedono le immagini.
Non so perché

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 15:20 
Non connesso
Tiratore match
Tiratore match

Iscritto il: dom 15 set 2013, 8:35
Messaggi: 549
Località: milano...quasi mai ! (Hackney- UK)
Età: 57

Località: milano
Peccato che non si vedano le immagini, perchè mi sembra teoricamente interessante, come trasformazione.

Dico teoricamente perchè almeno secondo me, visto che con una bomboletta (reperibili anche a meno di 10 euro x 10 pezzi, anche al 25% in meno) ci faccio 60 buoni tiri con la versione "full" e arrivo a 80 con la "depo", quindi non credo ci sia tutta questa convenienza.

La lubrificazione che allunga la vita degli o-r la si può fare spruzzando ogni tanto una minima quantità di WD-40 al PTFE (con una bomboletta vai avanti un anno).

Il mio 1077 ha fatto un migliaio di colpi circa (ora è momentaneamente a riposo per motivi logistici) ma quello depo "customizzato" di mia moglie nel giro di appena un mese , tra "garden" e "home plinking" ne ha sparati almeno tre volte tanto (solo oggi tra noi e i nostri due amici, è quasi finita una scatola da 500 pellets :laugh: ) e ancora non ha richiesto alcun tipo di sostituzione.

Il bello di questo "fucilino" è proprio di essere semplice fino al minimalismo, spartano ed economicissimo come acquisto e gestione, oltre che piuttosto preciso, per cui -si tratta sempre di una opinione personale- credo che al massimo meriti una personalizzazione estetica e, proprio a voler strafare, una accuratizzazione ma"calibrata" sulle sue caratteristiche di "rustica" essenzialita.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 15:53 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Perché non si vedono le immagini non l'ho ancora capito.
Ho usato LE IMMAGINI VANNO CARICATE SUL SERVER AIRGUNSITALY come su altri.

Il mio 1077 è anziano. È del 2003. Ha sparato forse 10000 colpi. Poi si è rotto tutto. Valvola interna, tacchetto consumato e perdite. Dovendolo resuscitare ho provato altra soluzione.

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 16:06 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Se qualcuno riesce a farle vedere le foto non so.

Altrimenti come si fa??? A partire dall'immagine i jpeg sul computer come si fa???

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 16:59 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini

Iscritto il: sab 14 apr 2012, 22:55
Messaggi: 43
Località: asti
Età: 48

Località: asti
Le mie Armi..................: S&W 686 8"
CP88 COMP.
Ciao, complimenti per l'ingegno a costruire il tutto, volevo solo chiederti come ti regoli per la carica del serbatoio, cioè la quantità in grammi da caricare, essendo la co2 liquida, per non andare oltre il 66-70% della capienza del serbatoio, onde evitare d'estate che possa, essendo troppo piena esplodere.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 19:38 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Quando ho iniziato il lavoro era settembre. Ce ne è voluto di tempo. Comunque tramite martinetto che abbiamo in laboratorio ho provato il serbatoio fino a 150 bar. La bombola opera tra 60 e 70 bar.


Mi dispiace per le foto che non si vedono


Immagine[url][/url]

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 19:42 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Niente. Non riesco a mettere le foto. Se non mi si spiega come fare non si vedranno mai


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 19:54 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Ho capito come fare.

Non si possono mettere lungo il testo ordinato. Allora le rimetto in ordine sequenziale.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 19:57 
Non connesso
Esperto di relube
Esperto di relube

Iscritto il: ven 6 nov 2009, 13:25
Messaggi: 248
Località: Giugliano -NA- Montecchio Emilia -RE-
Età: 42

Località: Reggio Emilia
Bel lavoro Alfredo :yes:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 20:00 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Grazie. Il punto debole resta comunque la valvola interna.

Sto risolvendo anche quella

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 20:19 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
In realtà la versione "TP" che ho realizzato può funzionare anche in modalità diretta collegandolo a mezzo di un tubo per alta pressione alla bombola.

Ovviamente non si può (e non si deve) usare un normale tubo per aria compressa in quanto la pressione massima che regge è 20 bar. Occorre un tubo per alta pressione.
Con la modica cifra di 20 euro ho fatto realizzare un tubo per alta pressione da 250 bar completo di raccorderia. All'estremità ho piazzato una curva a 90 gradi in modo da facilitare il brandeggio.

Usare l'alimentazione continua è utile per tarare l'ottica di puntamento cosa che può richiedere parecchi colpi prima di riuscire ad azzerarla.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: dom 27 nov 2016, 20:45 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
La trasformazione è da vedersi un pò come l'installazione di un impianto GPL o Metano su di una vettura. Il costo iniziale si ripaga con l'uso. La stessa cosa qui. Il lavoro corposo e di precisione si ripaga con l'uso.

Analizzando i costi, una scatola di 10 bombolette costa mediamente 10 euro. Ogni bomboletta contiene 12 g di anidride carbonica per un totale di 120 g. Quindi 120 grammi di gas vengono a costare 10 euro.

Una bombola TP da 5 Kg viene a costare 22 euro IVA compresa. % Kg sono 5000 g, pari a 416,6 bombolette arrotondiamo a 417.

417 bombolette sono pari a 41,7 scatole da 10 pezzi facciamo pure 42 a questo punto.
Quindi, per avere lo stesso quantitativo di gas occorrono 42 confezioni di bombolette usa e getta.

Al costo di 2 scatole (22 euro) si ha il quantitativo equivalente in gas (grammi) pari a 42 confezioni.

Emerge immediatamente la convenienza in termini di costo.

In realtà però il dato va corretto leggermente al ribasso in quanto una certa parte di gas si perde durante la fase di sfiato e disinnesto della frusta di ricarica; per questo motivo conviene fare il raccordo alla bombola quanto più corto e stretto possibile utilizzando pezzi in 1/8" di pollice (interno 6 mm circa di diametro).

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: lun 28 nov 2016, 11:58 
Non connesso
Spiombatore professionista
Spiombatore professionista
Avatar utente

Iscritto il: mer 27 ago 2014, 17:43
Messaggi: 115
Località: Salerno
Età: 34

Località: Roma
Le mie Armi..................: WEIHRAUCH HW 40 ; Crosman 2240
seguo con interesse, bel thread :yes:

_________________
No dirty No noise only PCA


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: lun 28 nov 2016, 13:40 
Non connesso
Spara feltrini
Spara feltrini
Avatar utente

Iscritto il: gio 24 nov 2016, 21:17
Messaggi: 42
Località: Portici
Età: 39

Località: Portici
Le mie Armi..................: Mauser K98k - 8 x 57 Mauser

Walther PP - .380

Crosman 1077 - 4,5 mm
Mi fa piacere che interessi a qualcuno.

Il prossimo obiettivo è l'eliminazione delle perdite di aria tra valvola-caricatore e canna o almeno limitarle al massimo.

L'ultimo stadio dello sviluppo è la sostituzione integrale della valvola interna con qualcosa di meno labile

_________________
Un chimico non muore mai; raggiunge l'equilibrio


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crosman 1077 TP
MessaggioInviato: lun 28 nov 2016, 14:49 
Non connesso
Tiratore match
Tiratore match

Iscritto il: dom 15 set 2013, 8:35
Messaggi: 549
Località: milano...quasi mai ! (Hackney- UK)
Età: 57

Località: milano
AlfredoGT ha scritto:
Perché non si vedono le immagini non l'ho ancora capito.
Ho usato LE IMMAGINI VANNO CARICATE SUL SERVER AIRGUNSITALY come su altri.

Il mio 1077 è anziano. È del 2003. Ha sparato forse 10000 colpi. Poi si è rotto tutto. Valvola interna, tacchetto consumato e perdite. Dovendolo resuscitare ho provato altra soluzione.



10mila colpi, beh ci sono carabine che costano il doppio che non sarei poi tanto sicuro che ci arrivino :laugh:

Bene hai fatto a resuscitarla, perchè questo simpatico fucilino meritava sicuramente una nuova vita.


Top
  
 
 [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version