Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è dom 17 nov 2019, 2:01

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]




 [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lun 22 ott 2012, 17:13 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Finalmente ho completato tutti i documenti e presentato la domanda per il TAV!!! : )

Essendomi imbattuto in non pochi ostacoli, come quante foto e quante marche da bollo mi servono in realtà, dove fare il certificato medico militare, quanto costano i certificati, quanto costa il maneggio delle armi e cosa comprende, insomma tutti un pò vaghi e affaccendati e a volte con pareri contrastanti....
Ho deciso di fare io una guida, spero completa, di tutto quello che serve e come fare.



Porto d'armi per l'esercizio del Tiro a Volo (Uso Sportivo)

Rilascio

• Domanda in bollo da € 14,62 da presentare presso la Questura, il Commissariato di Polizia o, in assenza, presso la Stazione dei Carabinieri.
In caso non ci sia la questura dove risiedete, e comunque è sempre meglio consegnare la domanda ai carabinieri, in quanto sono loro i deputati delle indaggini che dovranno inviare parere favorevole alla questura per l'emissione del porto d'armi.
Consegnando tutto ai Carabinieri, loro lo invieranno alla questura direttamente con il parere, favorevole o contrario, in questo modo risparmierete tempo ; )

Questo è il modulo datomi in questura a Lecce

Allegato:
TAV.pdf [1.15 MiB]
Scaricato 62 volte


Documenti da allegare alla domanda:

1) Certificato medico in bollo rilasciato dalla A.S.L. o dagli Uffici Medico Legali o da un medico militare previsti ed in conformità al D.M. della Sanità 28.04.1998 (previa esibizione del certificato anamnestico rilasciato dal medico curante) per uso tiro a volo.

2) Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi rilasciato dal Tiro a Segno Nazionale di Lecce; oppure copia del Congedo Militare, se prestato entro i 10 anni; o attestato di servizio, se militare in servizio.

3) Nr.2 foto formato tessera, a capo scoperto, recenti, di cui 1 autenticata: da questo ufficio, dal Comando Stazione Carabinieri o dal Sindaco;

4) Ricevuta di versamento di € 1,27 sul c.c.p. 1735 intestato Tesoreria Prov.le dello Stato - Lecce;

5) Nr.2 marche da bollo da € 14,62 (una per regolarizzare la domanda e l'altra per la licenza;

6) Precedente porto d'armi (in caso di rinnovo)

7) Fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità

In caso di dubbi o contestazioni sul documento di riconoscimento, guardare Art.35 DPR N.445 del 2000

http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/00443dla.htm
http://www.vehicle-documents.it/archivio_schede/cee/PATENTE%20NAZIONALE.pdf


Analiziamo nel dettaglio:

1)
Certificato comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
Ci si può rivolgere all'A.S.L., al Poligono di tiro di Lecce, o presso le scuole guida abilitate.
(Attenzione, questo certificato ha la validità di soli 5 giorni, quindi dovrete consegnare tutti i documenti in Questura o presso i carabinieri prima dello scadere dei 5 giorni. E' evidenziato sul certificato!!)

- Attenzione:
Per ottenere questo certificato, bisogna farsi fare dal propio medico curante un certificato anamnestico porto d'armi.(questo certificato ha una validità di 3 mesi)


Questo è il modulo da far utilizzare al vostro medico curante:

Allegato:
Certificato medico curante.pdf [15.23 KiB]
Scaricato 71 volte


In genere i Medici dovrebbero avere il loro modello di certificato, ma non è detto che sia uguale a quello che ho messo, se insistono per utilizzare il loro modello controllate che tutte le voci che ci sono nel certificato che ho messo, siano presenti anche nel certificato che vi rilascia il medico.

Il costo in genere è di € 50 + iva.

Ma non essendoci un minimo ed un massimo da rispettare per il medico curante, il costo è molto variabile, ad esempio il mio medico non me lo ha fatto pagare, tanto non deve essere nemmeno in bollo, ha usato il mio modulo, e può essere rilasciato a titolo gratuito senza comportare problemi nè a voi nè al medico.

"La legge “Bersani” del 2008 ha abolito di fatto qualsiasi tipo di “tariffa minima” per le attività professionali, con lo scopo di aprire il mercato alla libera concorrenza tra soggetti di una medesima professione. Non è pertanto possibile, anche per evitare accuse di organizzazione di “cartello” o “trust”, elencare quelli che si possono definire “limiti minimi” per le certificazioni libero-professionali, come si faceva anni fa. "

Così potete farlo presente al vostro medico curante, che se non vuole usare il titolo gratuito, può attenersi ad un prezzo basso, visto che le tariffe se le fà da solo ;) :sticazzi:

Una volta ottenuto il certificato anamnestico per porto d'armi, vi servirà ancora 1 foto tessera, ed 1 marca da bollo da € 14,62, adesso potete portare tutto al medico A.S.L., militare, scuola guida,etc

Io ho fatto la visita presso il TSN di Lecce, al costo di € 25, ovviamente tutto con ricevuta intestata.
Il medico militare è presente al T.S.N di Lecce il Venerdì dalle ore 09.00 alle 11.00.

La visita è come quella per il rinnovo della patente, vista, udito, compilate e firmate un documento in cui dichiarate di non avere patologie invalidanti, ma anche se le possedete, non è un problema, in quanto bisogna solo possedere i requisiti minimi di cui all'articolo 1 del Decreto Ministeriale Sanità del 28.04.1998 e Decreto Minist. N.85 del 29.01.1999.

http://www.comlas.it/documenti/DecretoMinSanita28-04-1998.pdf
"Art. 1.
I requisiti psicofisici minimi per il rilascio ed il rinnovo dell'autorizzazione al porto di fucile per uso di caccia, prevista dalla legge 11 febbraio 1992, n. 157, ed al porto d'armi per l'esercizio dello sport del tiro al volo, prevista dalla legge 18 giugno 1969, n. 323, sono i seguenti:
1) Requisiti visivi:
acutezza visiva non inferiore a 8/10 per 1'occhio che vede meglio, raggiungibile con lenti sferiche o cilindriche positive o negative di qualsiasi valore diottrico; l'acutezza visiva può essere raggiunta anche con l'adozione di lenti a contatto, anche associate ad occhiali.
Per i monocoli (organici e funzionali) l'acutezza visiva deve essere di almeno 8/10, raggiungibile anche con correzione di lenti normali o corneali, o con l'uso di entrambe.
Senso cromatico sufficiente con percezione dei colori fondamentali, accertabile con il test delle matassine colorate.

2) Requisiti uditivi:
soglia uditiva non superiore a 30dB nell'orecchio migliore, (come soglia si intende il valore medio della soglia audiometrica espressa in dB HL per via aerea alle frequenze di 500, 1000, 2000 Hz) o, in alternativa, percezione della voce di conversazione con fonemi combinati a non meno di sei metri di distanza complessivamente.
Tale requisito può essere raggiunto anche con l'utilizzo di protesi acustiche adeguate.
In caso di valori di soglia superiori a quelli sopra indicati, l'idoneità è limitata all'esercizio della caccia in appostamento.

3) Adeguata capacità funzionale degli arti superiori e della colonna vertebrale, raggiungibile, in caso di minorazioni, anche con l'adozione di idonei mezzi protesici od ortesici che consentano potenzialmente il maneggio sicuro dell'arma.

4) Assenza di alterazioni neurologiche che possano interferire con lo stato di vigilanza o che abbiano ripercussioni invalidanti di carattere motorio, statico e/o dinamico.
5) Assenza di disturbi mentali, di personalità o comportamentali. In particolare, non deve Riscontrarsi dipendenza da sostanze stupefacenti, psicotrope e da alcool. Costituisce altresì causa di non idoneità l'assunzione anche occasionale di sostanze stupefacenti e l'abuso di alcool e/o di psicofarmaci."


Il medico compila il modulo, appone la marca da bollo da € 14,62, la foto e timbra il tutto, in 10-15 minuti avete finito.


2)
Per ottenere il Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi, bisogna recarsi al T.S.N. di Lecce e mettersi d'accordo, in quanto, ovviamente, la visita medica và fatta prima del maneggio delle armi, ed il certificato medico vale solo 5 giorni, quindi dovrete fare tutto in rapida sequenza.

Inoltre dovrete portare una fototessera ed una marca da bollo da € 14,62, più una fotocopia di un documento di riconoscimento ed una del codice fiscale, comunque ricordatevi di portare con voi sempre un documento di riconoscimento in corso di validità ed il codice fiscale (al limite la fotocopia la fanno loro).
(la marca da bollo, sarà applicata sul Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi che vi sarà consegnato in duplice copia, e la fotografia invece sul vostro fascicolo che resterà in possesso del T.S.N. di Lecce)

Il costo totale del Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi, comprensivo di tutto (tranne che della marca da bollo e della foto) è di € 120, così ripartite:

€ 12,20 la quota di iscrizione "obbligati" al T.S.N. di Lecce.
(è valida solo per il maneggio delle armi, nel caso in cui si voglia frequentare il T.S.N. bisogna pagare la quota intera di € 40 di tesseramento, che vale per anno solare, quindi da Gennaio a Dicembre, a me conviene aspettare Gennaio per fare l'iscrizione completa.)

€ 96,80 Il costo del Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi

€ 11,00 Il costo delle munizioni

Ovviamente il tutto ivato e con ricevuta intestata a voi.

In questo momento al T.S.N. di Lecce stanno rifacendo le linee di tiro, e ce n'è una sola disponibile, con 5 postazioni di tiro, quindi può capitare che risulti un pò affollata sia per il maneggio delle Forze dell'Ordine e delle GPG, che per i porti d'arma.
(Mi sono sorpreso di quante richieste avessero per il maneggio per il porto d'armi, ed ho scoperto che al fine di alcuni concorsi vale come punteggio...)

Io sono andato venerdì dal medico e mi sono fatto segnare per sabato mattina per le prove, e sabato essendoci un bel pò di gente, sono stato dalle 09.00 alle 12.30 per completare le 2 prove e ritirare il Certificato di maneggio alle armi.

Ma andiamo con ordine:

Ci sono 2 prove da effettuare, la prima con il fucile e la seconda con la pistola, ovviamente entrambe calibro .22.

Almeno per il momento, nel mio caso, non cè stata una parte teorica prima, quindi vi consiglio di leggere le norme di comportamento da tenere in un poligono di tiro.

http://www.tsnlecce.it/doc/regolamento2007.pdf

http://www.tsn-verona.it/file_Pdf/Comportamento%20di%20sicurezza.pdf

Avendo già frequentato un poligono per 2 anni non ho avuto problemi, ma credo che ritrovarsi la prima volta in postazione di tiro, dia un pò di panico, specialmente se nelle altre postazioni ci sono le GPG che usano grossi calibri. :lil5:

Questo penso sia dovuto solo all'affollamento dell'unica linea di tiro, che costringe i DT (Direttori di Tiro) ad essere più veloci, ma tutte le informazioni vengono date subito prima di sparare e durante i tiri, correggendo le impostazioni ed i comportamenti sbagliati.

Comunque gli istruttori (Direttori di Tiro) sono competenti ed attenti. :complimenti:

Prima Prova:
Fucile, 50 colpi fiocco, calibro .22
Nessun problema di munizionamento o di inceppamento del fucile.
Posizione laterale al bersaglio, caricamento colpo singolo, caricatore da 5 colpi.
Bersaglio tondo, si controlla la corretta posizione di tiro, il modo in cui si poggia l'arma scarica e la si riprende, le procedure di caricamento e la rosata che si ottiene.

Seconda prova:
Pistola, 50 colpi fiocco, calibro .22
(premetto che questo munizionamento con la pistola fà abbastanza schifo, ho sparato con una Chiappa, ed un'altra pistola, ed ho avuto 4 cilecche e 5 o 6 inceppamenti.....)
3 posizioni di tiro, la prima frontale a 2 mani, la seconda laterale con mano destra e la terza laterale con mano sinistra.
Caricatore da riempire solo con 5 colpi per volta, caricamento colpi automatico.
Bersaglio a figura umana, si controllano le corrette posizioni di tiro, il modo in cui si poggia l'arma scarica e la si riprende, le procedure di caricamento e la rosata che si ottiene.

A questo punto ritornate alla segreteria del T.S.N. ed in pochi minuti vi daranno il Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi, in duplice copia di cui una in bollo.

Questo è l'elenco reale di tutto quello che vi serve:


1) Certificato anamnestico per porto d'armi rilasciato dal medico curante.

2) Certificato medico in bollo rilasciato dalla A.S.L. o dagli Uffici Medico Legali o da un medico militare, scuole guida o dal T.S.N. di Lecce, per uso tiro a volo.

3) Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi rilasciato dal Tiro a Segno Nazionale di Lecce; oppure copia del Congedo Militare, se prestato entro i 10 anni; o attestato di servizio, se militare in servizio.

4) Nr.4 foto formato tessera, a capo scoperto, recenti, di cui 1 autenticata: da questo ufficio (Questura), dal Comando Stazione Carabinieri o dal Sindaco.
( 2 foto di cui una autenticata per la domanda del porto d'armi, 1 foto per il Certificato medico in bollo rilasciato dalla A.S.L. o dagli Uffici Medico Legali o da un medico militare, scuole guida o dal T.S.N. di Lecce, per uso tiro a volo, ed 1 foto per la pratica del T.S.N. di Lecce per il rilascio del Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi.)

5) Ricevuta di versamento di € 1,27 sul c.c.p. 1735 intestato Tesoreria Prov.le dello Stato - Lecce;

6) Nr.4 marche da bollo da € 14,62.
(1 per regolarizzare la domanda, 1 per la licenza, 1 per il Certificato medico in bollo rilasciato dalla A.S.L. o dagli Uffici Medico Legali o da un medico militare, scuole guida o dal T.S.N. di Lecce, per uso tiro a volo, ed 1 per il Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi

7) Precedente porto d'armi (in caso di rinnovo)

8) 2 Fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
( 1 da allegare alla domanda del porto d'armi, 1 da consegnare al T.S.N. di Lecce per il rilascio del Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi)

9) 1 fotocopia del codice fiscale (da consegnare al T.S.N. di Lecce per il rilascio del Certificato di idoneità al Maneggio delle Armi)

Adesso potete consegnare il tutto alla Questura o ai Carabinieri, firmate il modulo e vi fate autenticare la foto. :evviva:

Spero di essere stato completo e di essere d'aiuto a chi vuole ottenere il porto d'armi uso TAV.
E spero di non aver contravvenuto a nessun regolamento :) :lil5:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 12 nov 2012, 22:06 
Non connesso
Maestro di tiro
Maestro di tiro
Avatar utente

Iscritto il: mer 31 ott 2012, 13:29
Messaggi: 1348
Località: Roma
Età: 50

Località: Roma
Le mie Armi..................: "Il potere è il solvente delle qualità dell'uomo"
P. O'Brian
"Il buon vento dell'ovest"
Ti ringrazio infinitamente!
La procedura é chiarissima e la fa sembrare perfino semplice! Me la scarico e appena ho un momento di tempo, quasi quasi provo a prendere il permesso per il TAV.
È un mese che spallino barattoli e bersagli a diverse distanze (ho la fortuna di avere un giardino protetto e sicuro da tutti i lati di quasi 40 mt di lunghezza) con la mia depo. La voglia di passare alle cose serie e prendersi una full di discreto livello per andare al poligono a divertirsi ... si sta facendo seria!!! :whink:
Con la mia Stoeger X20 mi sento un cecchino e la considero un'ottima scelta per entrare nel mondo dell'aria compressa, ma a forza di leggervi ... comincio a sognare una vera "signora" (magari full) da accarezzare! :blush:

_________________
I miei gioielli:
HW 977 ottica: Konuspro 6-24x44
CZ 200S ottica: Nikko Nighteater 6-24x56
(kittata Rowan Engeneerig)
Crosman 1377C American Classic ottica: Burris 2-7x32
"Gatto" (Felis Silvestris Catus) rigorosamente full ... sempre affamato, per il Pest-Control ottica: visore notturno alta definizione B/N

Ex:
Stoeger X20 (ceduta)
Benjamin Marauder 4.5 (ceduta)


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 12 dic 2012, 20:23 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Ciao,

Yeahhhhh finalmente mi è arrivato il porto d'armi :clap: :clap: :clap:

E non ho nessuna annotazione, limitazione o scritta, quindi non dovrei avere nessuna limitazione di munizionamento, e non dovrei neanche fare denuncia delle munizioni, o sbaglio ???


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 12 dic 2012, 21:18 
Non connesso
Maestro di tuning
Maestro di tuning
Avatar utente

Iscritto il: gio 11 nov 2010, 17:28
Messaggi: 4637
Località: Subiaco - Roma
Età: 38

Località: Subiaco - Roma
:wait: Le munizioni si denunciano in base al quantitativo detenuto, non devi denunciarne il reintegro:

Cita:
Denunzia: non va denunziato l’acquisto, ma la detenzione2; chi compera le munizioni
(o polvere da sparo) e le usa entro 72 ore non deve denunziarle; chi ha denunziato delle
munizioni e le spara o le usa altrimenti, non deve denunziare che sono diminuite e non
deve denunziare il reintegro del quantitativo iniziale (Cassazione costante, accolta da
circolare del Min. Int.3).

Le cartucce a munizione spezzata per fucile (non quelle per pistola) sono esenti da denunzia
fino ad un massimo di mille purché si abbiano armi da fuoco denunziate. Se si
supera il numero di mille, alcuni ritengono che tutte le cartucce a munizione spezzata
vadano denunziate, ma è tesi priva di razionalità. Le cartucce a palla devono essere denunziate
in qualsiasi quantitativo.
Non è tenuto a denunzia di munizioni e polvere chi è
titolare di licenza di collezione per armi antiche e rare4.
Si possono detenere munizioni anche per armi che non si possiedono. I collezionisti di
armi moderne non possono detenere munizioni pertinenti alle armi in collezione, salvo
che abbiano arma in eguale calibro fuori collezione.
Essendo materia controversa è consigliabile denunziare sempre ogni tipo di munizione
detenuta.
Quantitativi: non occorre licenza di deposito per detenere un quantitativo massimo di
200 cartucce per arma corta + 1500 cartucce per arma lunga a palla o a munizione spezzata
oppure 5 kg di polvere da sparo
; chi detiene sia cartucce che polvere deve conteggiare
la polvere entro le cartucce; si consiglia in tal caso di non detenere più di 200 colpi
per arma corta + 1000 per arma lunga + 3 kg di polvere. Chi vuol detenere quantitativi
superiori deve richiedere al prefetto licenza di deposito di esplosivi. Viene rilasciata ai
tiratori agonisti e ad altre categorie che ne abbiano necessità. La licenza viene rilasciata
per l’intero quantitativo detenibile di materie esplodenti (ad es. 1500 cartucce per fucile
+ 1500 per arma corta + 5 kg polvere) e il quantitativo massimo effettivamente detenuto
va denunziato. Per modesti quantitativi di cartucce e polvere (ad. 1500 per fucile e 1500
per pistola) non si richiedono particolari misure di sicurezza. È opportuno far precisare
che la licenza di deposito autorizza anche al trasporto di quanto in deposito.

E.Mori - Sintesi al diritto delle armi

_________________
Federico
www.graphicfun.it

La cosa seccante di questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di sé, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi. [B.Russel]
Non basta avere ragione, bisogna trovare chi te la dà. [G. Andreotti ]


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 14 dic 2012, 16:36 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Grazie.

Stò cercando di fare chiarezza tra tutte queste "cose strane"...

Quindi, non ho limitazioni del numero di munizioni da comprare in 6 anni, ma sono sempre legato al vincolo del massimo di munizioni "detenute", 200 per pistola e 1500 per arma lunga a palla o a munizione spezzata.

Da quanto trovato sul sito della Polizia di Stato, però posso detenerne 200 e prima di andare al poligono comprarne in armeria altre 200 da consumare.
http://www.poliziadistato.it/faq/view/20643/

Mi manca solo una cosa da chiarire:
Possono chiederti di dimostrare dove hai sparato i colpi?
In base a quale legge o altro?

Grazie ancora : )


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 14 dic 2012, 20:45 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Iscritto il: gio 7 gen 2010, 16:18
Messaggi: 7660
Località: Res. Montefiascone / Grosseto
Età: 60

Località: Montefiascone/Grosseto
Le mie Armi..................: HW 977 Full Konus Pro 6x24x44 AO MD
FRANCHI Cal. 12 Semiautomatico
Flobert Cal. 8
P. Beretta Cal. 24
Leggi questo post
viewtopic.php?f=127&t=10444

_________________
Lucio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 14 dic 2012, 21:27 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Grazie,

adesso sulle munizioni è tutto chiaro : )

L'unico dubbio, non ho trovato diciture da nessuna parte, è se possono chiedermi "legalmente" dove ho usato le munizioni che ho reintegrato.
Non ho trovato in nessuna legge, decreto, o altro che sia lecito da parte delle forze dell'ordine chiedere spiegazioni su dove o quando siano stati utilizzati i colpi.
Per quanto riguarda la possibilità di chiedere al poligono di tiro i dati, esiste la legge sulla privacy che dovrebbe limitarli, a meno che non sia accusato di terrorismo o non ci sia un mandato del giudice, cosa difficile se non sono accusato di terrorismo.
Se non è menzionato da nessuna parte che si possa chiedere dove e quando siano stati utilizzate le munizioni, si figura il reato di abuso di potere in caso di richiesta.

O stò sbagliando qualcosa???

Tutto questo ovviamente è ipotetico, mi piace capire bene quali siano le leggi ed i diritti ed i doveri.
E poi visto che il mio domicilio è in campagna, sono 10.000mq, e nel campo accanto al mio fanno le prove durante il giorno di fuochi d'artificio, mi piacerebbe sapere esattamente se potrei avere problemi "reali" o solo dovuti alla non conoscenza delle leggi degli altri..... : )


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 11 gen 2013, 14:12 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: ven 11 gen 2013, 3:58
Messaggi: 5
Località: napoli
Età: 39

Località: napoli
Bellissimo post, molto ma molto utile :clapping:

Avrei una domanda...sto per eseguire le prime visite mediche per il TAV....che voi sappiate sono richiesti i test psicologici o basta solo la visita psichiatrica?....Nel senso sono obbligatorie entrambi o una delle due??

Grazie in anticipo :yes:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 14 gen 2013, 19:21 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Grazie :grazie:
E :grazie: a te per averlo letto : )

Non sò che documenti richieda la prefettura dalle tue parti, ma dovrebbe bastare il certificato anamnestico per porto d'armi che ti rilascia il tuo medico curante, poi con quello vai da un medico militare, ti consiglio di rivolgerti al poligono di tiro o ad una agenzia di pratiche automobilistiche (il medico per il rinnovo della patente), per velocizzare il tutto.
Attento che il certificato del medico militare ha la validità di soli 5 giorni, quindi dovrete consegnare tutti i documenti in Questura o presso i carabinieri prima dello scadere dei 5 giorni.
E' evidenziato sul certificato!!
A volte non controllano, ma spesso sì.....


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mar 15 gen 2013, 21:52 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Iscritto il: gio 7 gen 2010, 16:18
Messaggi: 7660
Località: Res. Montefiascone / Grosseto
Età: 60

Località: Montefiascone/Grosseto
Le mie Armi..................: HW 977 Full Konus Pro 6x24x44 AO MD
FRANCHI Cal. 12 Semiautomatico
Flobert Cal. 8
P. Beretta Cal. 24
Blanshees hai fatto un'ottima guida..... più chiaro di così non si può.... :yes:

_________________
Lucio


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 16 gen 2013, 18:30 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: ven 11 gen 2013, 3:58
Messaggi: 5
Località: napoli
Età: 39

Località: napoli
Grazie per la risposta....ho appena avviato la pratica :yes:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 17 gen 2013, 0:17 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Grazie ancora
Essendo ancora nuovo di questo mondo cerco di rendermi utile come posso :happy: Grazie ancora a voi per averlo letto :lil5:

@Lukino Congratulazioni, un ultimo consiglio, dopo una 15cina di giorni che hai consegnato tutto, ripassa a chiedere a che punto è la pratica :whink:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 20 gen 2013, 9:06 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: ven 11 gen 2013, 3:58
Messaggi: 5
Località: napoli
Età: 39

Località: napoli
Blanshees ha scritto:
Grazie ancora
Essendo ancora nuovo di questo mondo cerco di rendermi utile come posso :happy: Grazie ancora a voi per averlo letto :lil5:

@Lukino Congratulazioni, un ultimo consiglio, dopo una 15cina di giorni che hai consegnato tutto, ripassa a chiedere a che punto è la pratica :whink:



Grazie per il consiglio:happy:

Un'ultima domanda se non ti disturba....sul libretto c'è scritto che si è abilitati al trasporto anche delle armi corte??

Te lo chiedo perchè sarei interessato all'acquisto, oltre che di un fucile da tiro, anche di una pistola (arma comune da sparo).

Grazie ancora e scusa il disturbo


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 27 gen 2013, 20:37 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli
Avatar utente

Iscritto il: lun 1 ott 2012, 0:35
Messaggi: 23
Località: Lecce
Età: 51

Località: Lecce
Le mie Armi..................: Hatsan Torpedo 150TH OD (green) 4.5 Full (35j)
Deben Hawke Sport HD 4-12x50 AO IR MIL DOT
Norinco JW25A Cal 22LR
Sig Sauer P225 (Swiss) Cal. 9x21
Ciao,

Scusa il ritardo : )

Certo, puoi acquistare e trasportare tutti i tipi di armi, corte e lunghe, dai uno sguardo quì per qualsiasi dubbio :

http://www.earmi.it/diritto/faq/sintesi.htm


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 6 feb 2013, 0:21 
Non connesso
Sforacchiatore di barattoli
Sforacchiatore di barattoli

Iscritto il: mer 6 feb 2013, 0:16
Messaggi: 1
Località: roma
Età: 29

Località: roma
Ma sicuro che il certificato medico legale dura solo 5 giorni? :|
Io avrei il medico della scuola guida giovedi, il certificato per maneggio armi sabato e di conseguenza dovrei avere gia tutto pronto da dare ai carabinieri lunedi :|
Non c'è margine di errore :S


Top
 Profilo  
 
 [ 15 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version