Ferraioli Calcolatore balistico Accedi alla chat di airgunsitaly Meteo

Benvenuti nel Forum Airguns Italy, dedicato al Tuning ed alle Customizzazioni delle Armi ad Aria Compressa, al Torneo Forum Match Air Bench Rest, e molto altro ancora.


Ultimo accesso: meno di un minuto fa Oggi è ven 30 ott 2020, 18:28

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Regole del forum


E' assolutamente fatto divieto di richiedere informazioni atte a manomettere/alterare la potenza delle armi di “modesta capacità offensiva” (potenza inferiore e/o pari a 7,5 Joule).
Vi ricordiamo che ogni messaggio reca sufficienti informazioni (ora, data, indirizzo ip, ecc) da permettere il tracciamento dell'utente da parte delle preposte autorità.
Preme sottolineare che la manomissione/trasformazione di un'arma di modesta capacità offensiva in arma full power (> 7.5 J) è considerato reato penale.



 [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: dom 13 apr 2014, 15:50 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Salve... possiedo da poco più di un mese una Diana F21 Panther che ha all' attivo circa 700 pallini. Per ora la carabina va benissimo, secondo le mie aspettative, e sono in attesa di montarle un' ottica.
Quando arriverò a circa 5000 pallini, soprattutto se la bella stagione volgerà al termine, procederò ad aprirla per un buon relube ed in tale occasione vorrei effettuare quel mimino di tuning che la carabina in questione concede. Ho letto decine per non dire centinaia di posts in vari forum e sembra di aver capito (soprattutto da aquilante che però non scrive più da dicembre 2013) che nella mia carabina l' unico intervento consigliato sia la camiciatura in quanto top hat e rifacimento del guidamolla non apportano alcun beneficio in questo modello vista da piccolissima cilindrata. Al limite rifarò il guidamolla se quello di serie dovesse risultare troppo lasco o usurato, me sembra di capire che non ne valga la pena altrimenti di spenderci sopra.
Ritornando alla camiciatura che sembra essere l' unico intervento alla mia portata e soprattutto con spesa minima, mi sembra di aver capito che la Diana F21 Panther (la mia è l' ultimo modello con scatto T05) abbia un enorme lasco fra molla e pistone e che quindi si addirittura auspicabile una doppia camiciatura di cui la più esterna in materiale "plastico" e la più interna a contatto con la molla con il solito canotto di ottone lucidato...
Le domande che pongo, al di là che se qualcuno avesse già le misure per il realizzo delle camiciature mi farebbe un gran regalo, (ma non chiedo così tanta grazia :whink: ) , sono :
1) Dove reperisco i materiali che mi serviranno (il tubo di ottone, credo in una ricambi sanitari basti chiedere un tubo da un pollice per raccordo sifone... ma quanto lungo? .... e quella in materiale plastico cosa devo cercare ? Un tubo di pladtica dura di che spessore e di che dimensioni ?) ?
2) Le due camicie dovranno avere le stesse dimensioni e semplicemente andare una sopra l' altra ?
3) Non dovendo mettere top hat, nella camicia in ottone a contatto con la molla, è necessario eseguire una flangiatura/ribattitura della stessa sull' estremità della molla ? Con quei bordi che si vengono a creare non si limiterà il normale "girare" della molla in compressione?

Tutto il resto che vi verrà in mente di suggerirmi, sarà ben accetto... ripeto, non è un intervento che devo far ein tempi brevi (a meno che non mi si rompa qualcosa :rock: ), ma mi vorrei organizzare per tempo e magari fare delle prove di taglio con ciò che ho a disposizione...

Grazie a chi avrà la pazienza di rispondere...

Andrea aka BigBoss1970

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: lun 14 apr 2014, 17:05 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Forse ho postato nella sezione sbagliata ?

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: lun 14 apr 2014, 19:22 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 nov 2010, 11:57
Messaggi: 36067
Località: noci (BA)
Età: 62
ciao Andrea,
hai postato nella sezione giusta
forse i possessori della D f21 sono un tantino occupati
per sommi capi
il canotto di ottone, è quello dello scarico dei sanitari, cromato esternamente e ottonato all'interno
lo spessore è minimo, per cui dovresti intervenire con altro strato, in questo caso, Aquilante suggeriva un polimero, potresti ricavarlo, ad esempio da una bottiglia di minerale, da una siringa zootecnica, da un tubo per elettricista (impianti esterni ai muri), ecc..
ti mostro alcuni tentativi da me intrapresi
viewtopic.php?f=8&t=8758
se vai a pagina 4, vedrai la realizzazione della camicia mista
circa le misure non saprei dirti, l'importante che sia 1 cm. circa meno del pistone
se fai la merlettatura su quella in ottone, ricorda di inserire una rondella tra fondo camicia e molla
ricorda che la camicia deve essere di diametro superiore all'interno pistone, in maniera tale che inserendola, si dilati e aderisca alle pareti interne del pistone :whink:
:cheers:

_________________
Nicola
Immagine Immagine

Si è fuori, il giudizio degli altri

Il mio laboratorio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mar 15 apr 2014, 8:10 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Ciao Nicola ! innanzitutto grazie per la risposta e per il link al tuo topic che ho letto tutto d' un fiato ricavandone un buon bagaglio di conoscenze da cui partire per la mia sperimentazione.
Parto dal presupposto che non ho mai smontato la carabina e che probabilmente non lo farò per almeno altri 15 giorni, quindi ho tutto il tempo di procurarmi il materiale per le camiciature e per riflettere su come farle.
Da come avrai letto forse in alcuni miei posts, la mia F21 è l' ultima prodotta con lo scatto T05... leggo che ne hai smontate più di qualcuna e quindi potrai dirmi sicuramente la tua impressione , in base ai ricordi, sulle tolleranze cilindro/pistone/molla/guidamolla...
Premetto che per le mie esigenze, di puro divertimento, la carabina andrebbe bene già così come si trova nascente, ma dal momento che prima o poi dovrò aprirla per un relube (il mio fine è quello di farla durare il più possibile), vorrei procedere alla camiciatura sia perchè incuriosito dai vostri posts sulla maggiore "linearità" della reazione allo sparo, che , soprattutto, per il fatto che sono convinto che costringendo la molla a lavorare in asse, questa si snervi di meno e duri più a lungo... certo, una molla non costa molto, anzi, ma non mi và l' idea di pensare di dover cambiare pezzi alla carabina ogni 4000/5000 pallini (se ho del tempo libero, sparo, insieme alla moglie, anche 200/300 pallini a sessione...)...
Non riesco ad immaginare quale possa essere il "lasco" da dover compensare con le camiciature, ma pensavo di operare realizzando una camicia interna in tubo ottonato lucidato a specchio all' interno per permettere un' ottima scorrevolezza (e questa la farei merlettata, andando poi a frapporre fra merletti e molla una rondella di acciaio ben ingrassata per permettere all' intestatura della molla di fare il suo lavoro su un piano costante) e poi mettere una seconda camicia esterna (ed eventualmente una terza, se mi dici che lo spazio è molto) realizzata con materiale tratto dalle bottiglie di acqua minerale... questa/e camicie esterne, non le realizzerei con merlettatura finale in quanto, secondo me, inutile essendoci già su quella interna in ottone...

La cosa che più non mi è chiara, non avendo ancora smontato la carabina e non avendo il cilindro ed il pistone in mano, è se nel montare le camicie io debba rispettare un verso ... mi spiego : il tubo ovviamente va tagliato per permettere il gioco "compressione/espansione"... poi questa scanalatura/taglio debbo montarla in qualche verso preciso per permettere a qualcosa di scorrerci dentro (asta di armamento) ? Ho guardato diverse immagini e vedo che alcuni montano la camicia "rispettando le aperture" del pistone, mentre altri, al contrario, la montano apposta "rovescia" per chiudere le aperture sul pistone... questo è l' unico vero dubbio che ho al presente e che probabilmente risolverei subito se avessi "il coraggio" di aprire la mia carabina...

Ultima domanda, giacchè so di certo che hai smontato più di una F21 Panther, riguarda il precarico della molla... in alcuni posts dicono che è NECESSARIO il compressore (credo riguardi il modello precedente, senza lo scatto T05), in altri dicono che la molla della mia F21 ha precarico quasi nullo e si può smontare-rimontare da soli agevolmente senza compressore... te lo chiedo per non dover pensare a costruirne uno se non necessario... di questi tempi guardo anche le 10 euro e soprattutto se introduco altri "accrocchi" in casa la moglie mi butta fuori ;)

Grazie ancora e Buona Giornata

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mar 15 apr 2014, 11:44 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 nov 2010, 11:57
Messaggi: 36067
Località: noci (BA)
Età: 62
partiamo dallo spessore della camiciatura alla molla
misura attentamente (con calibro) l'interno pistone, misura l'esterno molla, sottrai 1mm (0,5mm di spazio intorno alla molla), il risultato diviso due, ti darà lo spessore della camiciatura
esempio: interno pistone 20mm - 18mm (esterno molla) = 2mm - 1mm = 1 :2 = 0,5mm lo spessore della lamina per la camiciatura

la posizione della camicia deve rispettare la scanelatura del pistone, il braccetto che spinge il pistone all'aggancio, deve ritornare liberamente in sede, per cui non deve incontrare ostacoli

circa il precarico, che io ricordi, nella D f21 di Luigi era pochissimo, è bastato spingere con la mano

per staccare il braccetto del pistone dalla leva (canna) tra le due lamelle, c'è una rondella spaccata (seeger) tipo una di queste
Allegato:
Seeger tutti.JPG
Seeger tutti.JPG [ 17.67 KiB | Osservato 514 volte ]

toglila e potrai staccare il braccetto senza smontare la canna

quando deciderai di iniziare il lavoro, procurati per tempo una nuova molla e una nuova guarnizione del pistone, la molla ti conviene sostituirla, la guarnizione solo nel caso noti delle imperfezioni
lava i pezzi (pistone, molla) con diluente nitro, poi prima del rimontaggio segui questa guida per i vari grassi da usare viewtopic.php?f=52&t=382

vedrai che è molto più semplice di quanto possa sembrare, unica accortezza, cerca di operare di fino, senza lasciare sbavature, pieghe nel lamierino o altro che possa far lavorare male molla e pistone
ciao :cheers:

_________________
Nicola
Immagine Immagine

Si è fuori, il giudizio degli altri

Il mio laboratorio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mar 15 apr 2014, 20:25 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Grazie ancora per i tuoi preziosi suggerimenti ! :grazie:
Peccato aquilante ( che a quanto mi sembra di capire era il "guru" del tuning alla F21) non legga o scriva più in questo forum perchè di sicuro la sua esperienza diretta sarebbe stata preziosissima :sad:

Come dicevo più sopra, la carabina ha all' attivo circa 700-800 pallini e sto aspettando l' occasione buona per prendere coraggio e smontarla per un relube dal momento che tutti dite di aver trovato le vostre Diana "secche" la prima volta che le avete smontate.
La mia finalità principale, lo ripeto, è quello di farmela durare il più a lungo possibile... pertanto assieme al relube procederò con la prova di camiciatura.
Per quello che riguarda le varie fasi di relube, mi pare di aver capito che vi sono più scuole di pensiero, ma quella quasi universalmente accettata e condivisa è di spalmare un sottilissimo velo di moly un po' dappertutto tranne che nel gruppo scatto che va trattato con olio per macchine da cucire o similari (credo che l' olio armi che uso per la mia Beretta che fa buum potrebbe andar bene...)... al massimo invece del moly sulla molla potrei seguire a seconda scuola del grasso filante di vaselina sulla molla...

Una sola cosa mi lascia un po' perplesso nelle tue affermazioni e cioè il consiglio di procurarmi sin da subito una molla di ricambio e sostituirla... dico che mi lascia perplesso perchè proprio stamattina leggevo un' accesa discussione con protagonista Carlo5 ( Il Maestro ) in cui lui asseriva che praticamente le molle sono eterne ed al limite perdono pochi decimi di joule di potenza con l' usura... e se al limite perdono un po' di potenza, spessorando con un rasamento, si otteneva il ripristino della potenza iniziale... La mia molla ha poche centinaia di pallini sulle spalle e quando deciderò di aprire, probabilmente non ne avrà più di 2000... a meno che non si spezzi, non credo sia il caso di sostituirla "a prescindere"... forse avere la guarnizione di ricambio da tenere in casa "per ogni evenienza" può essere un 'ottima idea prima di aprire, ma la molla.. non lo so... La cosa che mi fa titubare sull' acquisto non sono i 10-12 euro del costo del pezzo in sè stesso ma l' avere letto da più parti che la molla che Ferraioli vende , pur rimanendo sotto i 7,5 joules, differisce e non di poco da quella originale, sia per lunghezza (2 cm più lunga) che per il numero di spire (31 invece di 30 come dichiarato al CN...) ... tu cosa ne pensi ? Semmai vedrò se nelle armerie del circondario (non ne ho molte all' invero), riesco a farmi procurare una molla con le stesse identiche caratteristiche di quella che esce dalla fabbrica....

domanda stupida e probabilmente dalla risposta ovvia... vedo suggerito (e credo molto giustamente) di frapporre fra la merlatura e la molla un rasamento (rondella) in acciaio dove la molla possa scorrere liberamente... questo rasamento deve avere le stesse misure dell' intestatura della molla (da quel che leggo la molla dovrebbe avere un diametro di 18,5 mm e pertanto credo di dover cercare una rondella-rasamento da 18,5 max 19 mm che sono poi le misure interne che dovrebbe avere la camicia per poter lasciare scorrere la molla al suo interno senza interferire durante la fase di compressione o "bananamento" come tu la chiami) ?

Grazie ancora per tutto il tempo che mi dedichi. :clapping: Se passi da queste parti ti offrirò qualche bottiglia di prosecco !!! :cheers:

Andrea aka BigBoss1970

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mar 15 apr 2014, 21:18 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 nov 2010, 11:57
Messaggi: 36067
Località: noci (BA)
Età: 62
Quando Giuseppe (Carlo5) parla di lunga vita delle molle, parla appunto di molle incamiciate
è questa operazione che le rende durature
quando la smonterai, potrai renderti conto della tipica imbarcatura e di alcune spire più compresse di altre, ecco perchè ti suggerisco di cambiarla
circa l'acquisto, Ferraioli credo che ritiri le originali Diana, comunque se conosci un armiere o armaiolo, potrà ritirarla direttamente da Paganini, più originale di così
il moly sul pistone ed esterno guarnizione, deve essere solo una velata, ma pochissima
sulla molla del grasso filante va bebe, ma anche qui solo per ungerla e non farla lavorare a secco
circa la rondella, si certo, deve coprire la merlettatura e agevolare la rotazione della molla, anche due rondelle sottili, da rasamento, andrebbero anche meglio
circa Aquilante, credo sia abbastanza impegnato, comunque non disperare, perche di tanto in tanto si affaccia per un saluto
quando vuoi chiedi pure :whink:
ciao Andrea :cheers:

_________________
Nicola
Immagine Immagine

Si è fuori, il giudizio degli altri

Il mio laboratorio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mer 16 apr 2014, 20:12 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Grazie ancora per i tuoi preziosi consigli... intanto oggi ho girato ben 6 ferramenta e nessuno sapeva nemmeno dell' esistenza del grasso al molibdeno, ma volevano tutti rifilarmi il grasso al litio... poi ho chiamato un' armeria e mi ha detto che ha il moly, ma spray e che non va assolutamente usato sulle armi AC... ho capito che mi toccherà fare 40 km per andare da Leroy Merlin dove sono sicuro che hanno il CFG ... Per quel che riguarda molla e guarnizione, ho provato a vedere online ma sembra che Ferraioli, in Italia, sia l' unico che vende questi particolari online, solo che non si capisce se si tratti di quelli per diana F21 "prima serie" o per la mia "F21 con scatto T05" ed ho letto dappertutto che sia il pistone (di conseguenza la guarnizione) che la lunghezza della molla differiscono fra i due modelli ( un altro utente lamentava che la molla di Ferraioli era 2 cm più lunga della originale ed aveva 2 spire più della originale... )... che palle... non me la sento di ordinare online con il rischio di vedermi recapitare due pezzi che non vanno bene per la mia carabina... dovrò rivolgermi agli armivendoli locali e sperare che mi facciano arrivare i pezzi giusti... e di sicuro dopo Pasqua... vabbè...
Grazie ancora.
Andrea aka BigBoss1970

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: mer 16 apr 2014, 20:32 
Non connesso
Moderatore Globale
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 nov 2010, 11:57
Messaggi: 36067
Località: noci (BA)
Età: 62
la Diana f21 è unica e tutte montano il T05
forse ti riferisci alla vecchia D f20 con il T01
comunque se dicono che è per il Mod. Df21 credici, la spira in più non ha importanza, non sarà quella a farti sforare i 7,5 J, anche perchè già in originale non ci arriva
tra l'altro un versione Full non esiste, per cui non puoi sbagliare, vai tranquillo :whink:
:cheers:

questa non va tranciata, è da montare così come è
http://www.ferraioli.com/catalogo/1706- ... -26-28.asp

_________________
Nicola
Immagine Immagine

Si è fuori, il giudizio degli altri

Il mio laboratorio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: gio 17 apr 2014, 6:26 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
nicola ha scritto:
la Diana f21 è unica e tutte montano il T05
forse ti riferisci alla vecchia D f20 con il T01



Non vorrei contraddirti, ma in rete, su un forum di una persona molto competente che tra la altre cose è membro di AirgunsItaly, si riscontra che la Diana F21 è stata prodotta dal 2007 al 2011 con scatto T01 ( E la sua Catalogazione si trova sulla G.U. nr. 19 del 24.01.2007), mentre dal 2011 si è passati allo scatto T05 chiamandola "Diana F21 T05" ( e la sua catalogazione è sulla G.U. nr. 23 del 29.01.2011). Tali modelli differiscono non solo per lo scatto, ma per dimensione e forma del pistone e della molla...

Il problema è che ci sono in giro un sacco di vecchi ricambi prodotti per la F21 T01 e molto spesso gli armaioli stessi non sono in grado di dirti ( o non vogliono dirti per disfarsene) quale ricambio abbiano in casa... passi per la molla, ma per la guarnizione potrebbero essersi forme e tolleranze diverse...

In rete si trovano pochissime foto della F21 smontata, ma quelle che si trovano credo siano riferite alla prima serie in cui la guarnizione del pistone appare rosa sbiadito... nella seconda serie, la T05, la guarnizione credo dovrebbe essere di colore blu, ma in rete, su alcuni siti la guarnizione di ricambio originale Diana per la F21 la fanno vedere blu, su altri la fanno vedere rosa ...

So che tu ne hai smontate almeno un paio di F21... di cui una si sicuro doveva avere lo scatto T05 ed un' altra credo avesse il T01 (se non l' hai smontata davi consigli ad un ragazzo della tua zona che poi ha comprato una HW30s...) ti ricordi mica di che colore era la guarnizione di testa ?

Comunque ho deciso... appena trovo il moly prendo il coraggio e apro, così mi tolgo un po' di dubbi e prendo le misure per le future "migliorie"...

Grazie ancora

Andrea

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: gio 17 apr 2014, 11:40 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 ago 2012, 13:54
Messaggi: 28308
Località: Taranto
Età: 62

Località: Puglia (Ialia)
Ciao Andrea, da quello che scrivi e da come lo scrivi, vedo che sei nella fase dell' "innamoramento" verso questa nuova passione e, per esperienza personale, so che è il momento più bello, quello di maggiore entusiasmo e della voglia irrefrenabile di "apprendere" e di "fare". :whink:
Detto questo vorrei darti il mio piccolo contributo riguardo alla tua carabina e alla tua voglia di perfezionarla.
La F21 non la conosco direttamente ma, possiedo una F280, e quindi conosco molto bene il marchio ed il loro modo di costruire armi A.C. che non è assolutamente inferiore alla maggior parte degli altri marchi. Le due carabine pur essendo diverse fra loro non lo sono poi tanto nella sostanza.
Io l'ho aperta appena portata a casa e, a tal proposito, ti posso garantire che le Diana (almeno la mia e la tua) sono fra quelle più semplici da smontare e rimontare. Era completamente secca (strana caratteristica della Diana in genere) e quindi aveva bisogno di essere lubrificata. Dopo è diventata un'altra carabina! Fluida e morbida nel caricarla e in tutta la sequenza di tiro.
Per quello che riguarda le migliorie ti do dei consigli derivanti dalla mia personale esperienza in quanto ho più di una carabina, di marchi diversi, e le ho smontate e perfezionate quasi tutte (quando vi è sta la necessità). Io amo smanettare in genere e quindi anche con le carabine mi sono trovato a mio agio, anzi forse mi diverto più a migliorarle e a curarle che poi, alla fine, a spararci.
Le scuole di pensiero riguardo al tuning sono diverse (sicuramente tutte valide) ma io ormai, con l'esperienza, ho scelto la mia.
La camiciatura va fatta per dare alla molla la possibilità di lavorare meglio, dare il massimo e durare di più ed io l'ho sempre fatta di materiale polimerico che si trova in tutti i diametri, spessori e qualità possibili e rende lo sparo ovattato e morbido.
Per quello che riguarda la lubrificazione io uso il moly della CFG (un velo) sulla molla e su tutti gli organi di attrito ed il grasso al silicone sempre della CFG intorno alla guarnizione del pistone spalmandone proprio un velo con il polpastrello.
Olio CRC Gun Care nello scatto ed un po di moly sui piani di scatto e sulle parti che sfregano fra loro. Lo uso anche sulla brunitura per togliere le ditate e i residui di sudore.
Se invece la carabina deve rimanere inutilizzata per molto tempo uso il CRC Gun Store che lascia un film sulle bruniture e su tutta le parti in metallo che dura molto tempo. Quando la riprendo uso un panno bagnato di benzina rettificata Benzilux (attento alle benzine rettificate perchè non sempre lo sono realmente! :bluwall: ) per pulirla senza rovinarla. Lo puoi usare dappertutto, anche sulle guarnizioni in gomma e sul calcio (anche in legno) senza fare danni a differenza del diluente nitro che tanti usano che distrugge le guarnizioni e potrebbe opacizzare la brunitura.
Ogni tanto gli do una pulita alla canna usando filo e pezzuola, prima imbevuta di WD 40 e poi, una volta che esce pulita, imbevuta di Benzina per togliere tutti i residui di olio.

Ci sarebbe molto altro da dire ma il discorso sarebbe troppo lungo perciò, se intendi seguire i miei suggerimenti o in ogni caso avessi bisogno di sapere o chiedere qualunque cosa, non avere alcun tipo di problema a chiedere nello specifico, io sono a disposizione per quello che sono le mie conoscenze e la mia esperienza.

Buon divertimento e buoni tiri. :cheers:

_________________
--Francesco--


-Tutto è casuale...ma niente avviene per caso...! (Ciccio)
-L' "apparire" è lo squallido travestimento di chi "non è"...! (Ciccio)
-Quando le parole non servono...è meglio non dirle...! (Ciccio)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: gio 17 apr 2014, 22:30 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Grazie Francesco per l' incoraggiamento e per i preziosi consigli.
Oggi, grazie ad un' offerta ho potuto recarmi al TSN, e provare una carabina match "vera" PCA : una Feinwerkbau 601 ... ho postato le mie impressioni sulla sezione "cartellini" e debbo dire che quasi quasi non mi sono divertito in quanto sparare con un gioiellino come quell' arma era di una facilità estrema e le reazioni erano pressochè nulle... il peso di scatto dichiaratomi dal direttore di tiro era di soli 60 grammi... pensa te... pur avendo sparato con una carabina per destri ed in posizione da destro (io sono un VERO mancino e per me è stata una vera e propria violenza fisica e cerebrale), bastava dare un' occhiatina alla diottra, sfiorare il grilletto ed i piombini (di pessima qualità) andavano da soli sul bersaglio colpendolo quasi sempre nello stesso punto a 10m... insomma... questa secondo me è un vero giocattolo, invece riuscire a sparare "bene" con una cosa che nasce imprecisa come la mia piccola Diana dà molta più soddisfazione... sarò io sbagliato, ma questo è il mio modo di pensare...
Non appena riuscirò a procurami questo benedetto moly della CFG (spero entro una settimana), mi deciderò ad aprire e a fare un buon relube... magari con l' occasione provo intanto una camiciatura in polimero che penso di ricavare da una bottiglia d' acqua minerale anche se ultimamente le fanno un po' troppo piene di rigature... l' idea "finale" sarebbe di fare una doppia camicia di cui quella a contatto con il pistone in polimero (con la funzione di silenziare e spessorare) e quella a contatto della molla realizzata con il famoso canotto in ottone accuratamente lucidato all' interno... se hai qualche indicazione da darmi su polimeri alternativi da utilizzare invece della "plastica delle bottiglie" te ne sarei grato, visto che mi pare di capire che le tolleranze molla/pistone della mia Diana siano esagerate al punto da richiedere, forse, una tripla camicia...

Buonanotte.
Andrea aka BigBoss1970

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: gio 17 apr 2014, 23:41 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 ago 2012, 13:54
Messaggi: 28308
Località: Taranto
Età: 62

Località: Puglia (Ialia)
Ti sconsiglio di usare la plastica delle bottiglie ed anche di fare più camiciature da sovrapporre. Ti daranno problemi. Falla una volta e falla bene. Di tubi in polimero che si prestano a costruire una buona camiciatura ce ne sono quanti ne vuoi ed anche di facile reperibilità. Pensa che ho camiciato tre carabine con il tubo di una paletta di quelle che servono per raccogliere la polvere da terra senza piegarsi e con l'aiuto di una scopa...!!! Sulla mia Norconia B2 (cinese) ne è montata da due anni e ci ho sparato 8.000 pallini. Non ha fatto una piega, non si è mai mossa dalla sua sede e la molla è dritta come un fuso e non ha minimamente perso potenza.
Per la ricerca del tubo giusto devi regolarti sulla base del diametro interno del pistone e dello spazio fra lo stesso e la molla. Hai mille possibilità: per esempio i tubi dell'acqua, le canaline tonde per i fili elettrici e tutto ciò che ha forma cilindrica. La consistenza deve essere piuttosto dura ma non eccessivamente per non spaccarsi con l'uso ed il diametro un po' superiore a quello dell'interno del cilindro in modo che, una volta tagliato per lungo e creata la feritoia per il passaggio del dente dell'asta di caricamento, entri un po' forzatamente così da premere sulle pareti del pistone e rimanere saldamente ancorata ad esso.
Oltretutto il polimero si taglia agevolmente con un buon paio di forbici e non comporta le difficoltà del metallo.
Ti posso garantire che ci vuole più a dirlo che a farlo!
Peccato che ci dividono un migliaio di chilometri, ti darei molto volentieri una mano!
In ogni caso ti rinnovo la mia disponibilità a darti una mano "virtuale" per qualunque tua richiesta di chiarimenti o spiegazioni i qualunque genere.
:cheers:

P.S. Per me la carabina A.C. deve essere springer. Le altre saranno anche precisisissime ma non hanno "anima"! E poi, vuoi mettere il gusto di fare un bel centro dopo che te lo sei sudato studiando, cercando le soluzioni, elaborando e perfezionando l'arma...!!!

_________________
--Francesco--


-Tutto è casuale...ma niente avviene per caso...! (Ciccio)
-L' "apparire" è lo squallido travestimento di chi "non è"...! (Ciccio)
-Quando le parole non servono...è meglio non dirle...! (Ciccio)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: ven 18 apr 2014, 12:52 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Evviva !!! Oggi mi sono armato di elenco telefonico e dopo "sole" 11 telefonate a ferramenta varie della mia zona, dopo aver interessato addirittura il Capo Area della CFG , persona gentilissima che ringrazio pubblicamente, in un brico a 12 km da casa sono finalmente riuscito a reperire il tanto agognato Grasso al Bisolfuro di Molibdeno della CFG... a dire il vero avevano tutta la gamma ed ero tentato di acquistare anche quello di vaselina, o quello al silicone, ma ho preferito rimandare... tanto vedo che la maggior parte di voi utilizza il moly come se fosse acqua santa un po' dappertutto ... Con l' occasione ho anche acquistato un canotto di ottone cromato per lavelli del diametro di un pollice e della lunghezza di 30 cm.. dovrebbe bastare per almeno un paio di carabine... ora non mi resta che trovare un polimero adatto ad una eventuale camicia esterna aggiuntiva (o a costruire un' unica camiciatura più spessa dell' ottone che è veramente sottilissimo) e poi prendere un bel respiro e smontare... mi sono procurato anche due cacciaspine del 2 e del 4... basteranno o servono altri numeri ? Se poi Nicola legge ancora, o se qualcun altro lo sa, la guarnizione del pistone della mia F21 Panther T05 è di colore blu o devo cercare quella rosetta ? Grazie e scusate la mia petulanza... prometto che quando smonto faccio foto e prendo dimensioni per tutto così poi da poterle postare a beneficio della comunità .
Saluti
Andrea aka BigBoss1970

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: ven 18 apr 2014, 13:59 
Non connesso
Supporter
Supporter
Avatar utente

Iscritto il: mar 21 ago 2012, 13:54
Messaggi: 28308
Località: Taranto
Età: 62

Località: Puglia (Ialia)
La guarnizione è sicuramente quella blu ma stai attento alla misura perchè non sono tutte uguali (anche se, prima di sostituirla, dovrai sparare un bel po' di pallini). Per quello che riguarda il grasso al silicone ti conviene prenderlo perchè ti servirà.
:cheers:

_________________
--Francesco--


-Tutto è casuale...ma niente avviene per caso...! (Ciccio)
-L' "apparire" è lo squallido travestimento di chi "non è"...! (Ciccio)
-Quando le parole non servono...è meglio non dirle...! (Ciccio)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Diana F21 e camiciatura
MessaggioInviato: ven 18 apr 2014, 18:32 
Non connesso
Storrettatore
Storrettatore

Iscritto il: ven 7 mar 2014, 14:04
Messaggi: 138
Località: Conegliano
Età: 50

Località: Conegliano
Le mie Armi..................: Diana F21 Panther "ultimo modello" con scatto T05
HW77 Special Laminated Blue - Hawke Sport HD 3-9x40AO
Grazie ancora Ciccio... la benzina rettificata dove la trovi di solito ? se riesco a recuperarla domani, probabilmente a pasquetta apro e faccio il relube ;)

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010 Full Version